Risotto al radicchio con le mele

Submitted by Vinaigrette on Lun, 31/01/2011 - 22:23
risotto al radicchio con le mele
risotto al radicchio con le mele
risotto al radicchio con le mele
risotto al radicchio con le mele

Dedicato a Pina che segnala l'eccessiva distanza tra un post e l'altro.
Il motivo principale, a dir la verità, non è solo la tirannia del tempo a disposizione ma, essenzialmente, il desiderio di riproporre a se stessa, piatti particolarmente graditi, dei tantissimi già inseriti nel blog come, per esempio, in questo lungo e freddo inverno:

Gnocchi ripieni
Minestra di pasta e cavolfiori
Calamarata Zucca e Rosmarino
Minestra di gnocchetti di polenta con fagioli
Zuppa di Patate e Lenticchie con salsiccia
Ravioli dolci di ricotta con salsa di pomodoro
Savarin di Polenta ai funghi pioppini
Timballo di riso con carciofi, pinoli e uvetta
Zuppa di Farro
e ancora, ancora ancora....

Ingredienti
per 4 persone

Una Mela (golden)
un cespo di radicchio rosso (di treviso o altro a piacere)
1 scalogno
20 gr di burro
4 cucchiai di olio
30 ml di vino bianco secco
500 ml di brodo vegetale
350 gr di riso
50 gr di grana

Preparazione
Far appassire lo scalochio tagliato a fettine in una padella con olio e burro; aggiungere la mela tagliata a tocchetti, far rosolare qualche minuto e poi aggiungere ancora il radicchio ben lavato e tagliato a striscioline, fate saltare a fiamma vivace, quindi aggiungete il riso e fatelo insaporire un poco. A questo punto cominciate a versare il brodo vegetale un poco alla volta come per un normale risotto. Portate a cottura, aggiungete il formaggio e servite.

Insalata di Farro al Pesto di Noci con Rollè di Tacchino al timo e Capperi di Pantelleria

Submitted by Vinaigrette on Dom, 26/09/2010 - 13:51
Farro al pesto di noci con rolle di tacchino ai capperi di pantelleria

Come già spesso in precedenza, anche in questo caso il dire ha richiesto quasi più tempo che il fare. I passaggi sembrano tanti ma sono tutti piuttosto semplici e, in ogni caso, riguardano due ricette che si possono anche realizzare disgiuntamente e con abbinamenti diversi. Il pesto, poi, si può preparare anche con grande anticipo e in maggiori quantità da conservare in frigo per varie occorrenze come, per esempio, per condire la pasta, nel qual caso sarà buona cosa aggiungere grana o pecorino alla salsa prima dell'utilizzo.

Ingredienti

Per 6 persone
400 gr di farro

Per il pesto:
150 gr di gherigli di noci
150 gr di foglie di basilico
1 spicchio (due se piccolini) di aglio rosso
olio extravergine di oliva, sale, q.b.

per il rollè:
500 gr di polpa di tacchino
150 gr di olive verdi
60 gr di capperi di pantelleria (o quelli che avete)
qualche rametto di timo
2 albumi
una salsiccia

Brodo vegetale q.b.

Preparazione

Pesto:
Lavare delicatamente le foglie di basilico e asciugarle con un panno pulito.
Pestare al mortaio (o con il frullatore, o a mano) l'aglio, le noci e poi il basilico, raccogliete il tutto in una ciotola con una spatola, versate a filo l'olio e mescolate fino ad ottenere una salsa densa, ma non troppo, aggiustate di sale e tenete da parte.

Farro:
Cuocete il farro secondo le indicazioni della confezione, scolatelo, passatelo in acqua fredda e conditelo con il pesto appena preparato (o preparato in precedenza e tenuto in frigo).

Brodo vegetale:
preparate il brodo vegetale in una pentola capace di contenere anche il rollè, mettendo insieme: acqua. una carota, un bel gambo di sedano con qualche foglia, un pomodorino un pezzetto di cipolla.

Rollè:
Frullate prima di tutto le olive con i capperi (non dissalati) e mezzo cucchiaino di foglie di timo, aggiungete nel bicchiere del frullatore il tacchino a pezzetti al quale avrete tolto tutti i filamenti, e i due albumi e azionate di nuovo il frullatore per qualche secondo.
Formate, sopra un foglio di pellicola trasparente (assolutamente sena ftalati - leggete l'etichetta) un rettangolo al centro del quale mettereta la salsiccia. Arrotolate e stringete in modo da formare un salsicciotto di circa 8-10 cm di diametro. Buttate il rollè nel brodo vegetale bollente, srotolando la pellicola e cuocete per 15 minuti. Togliete quindi dal brodo, fate raffreddare, effettate e sistemate in un piatto da portata con al centro il farro al pesto di noci.

Riso con Ratatouille di Verdure al curry madras e aceto balsamico

Submitted by Vinaigrette on Mar, 14/10/2008 - 21:15
Ratatouille di verdure

Più o meno simile anche l'italia ce l'ha, ma vuoi mettere Ratatouille con caponata o ciabotto?! Niente da fare, questa volta i francesi hanno proprio la meglio. Ratatouille deriva del termine "touiller": rimestare. Piatto povero, di origine nizzarda, veniva preparato con le verdure di stagione, inizialmente senza le zucchine. Oggi è presente un po' ovunque con leggere varianti e può essere servita come contorno o accompaganta a patate o riso come nel caso di questa ricetta dal gusto più particolare conferito dall'aceto balsamico e dal curry.

Ingredienti
per 6 persone
Ratatouille di verdure

350 gr di riso bollito e scolato al dente

1 spicchio di aglio
1 scalogno
1 porro
1 melanzana
1 peperone giallo
2 peperoni rossi
2 zucchine
2 pomodori perini maturi
300 gr di fagiolini
200 gr di piselli
qualche foglia di basilico
1 cucchiaino di curry madras
2-3 cucchiai di aceto balsamico
3 uova sode
sale q.b.

Preparazione
Pulire lavare e sbollentare separatamente piselli e fagiolini (devono cuocere ma rimanere croccanti). Tagliate a cubettini (taglio brunoise) tutte gli ortaggi ben lavati. In un largo tegame (meglio se di coccio) versate l'olio e l'aglio schiacciato, non appena questo imbiondisce toglietelo e mettete gli ortaggi (ad eccezione delle zucchine che aggiungerete 10 minuti più tardi).
Aggiungete il sale, il curry, l'aceto balsamico e le foglie di basilico, girate delicatamente, coprite e cuocete a fiamma bassa. Lasciate raffreddare. Disponete la ratatouille al centro di un piatto da portata, circondatela con il riso, (o viceversa) decorate con le uova sode tagliate a fettine o a cubetti e servite.

Crepes con asparagi

Submitted by Vinaigrette on Lun, 28/05/2007 - 21:46
crepes com asparagi

Questa volta la dedica è per Eleonora che invano ha cercato , all'interno del blog, "qualcosa" con gli asparagi. In verità si era nel convincimento di aver già postato la ricetta. Un semplice sommario controllo ha evidenziato che la medesima, pur essendosi dimostrata, alla prova dei fatti, assai gustosa e al palato e alla vista, era rimasta, malinconicamente e ingiustamente dimenticata, in un angolo del PC. Le crepes sono quelle preparate alla maniera di vinaigrette ma, naturalmente, è possibile utilizzare, come di solito, il latte piuttosto che l'acqua .

Ingredienti
per 4 persone
8 crepes (o più)
un mazzo di asparagi
2-3 dl di vellutata vegetale
80-100 gr di parmigiano
una mozzarella
Preparazione

Preparate innanzitutto la vellutata vegetale e le crepes. Pulite gli asparagi, lavateli ben bene, togliete 10 cm di punta e tagliate a rondelle il resto. Buttate le rondelline in acqua bollente e salata q.b. Quando queste sono quasi cotte aggiungete le punte che devono rimanere un po' croccanti e intere. Scolate il tutto e mettete le rondelle nella vellutata, aggiungete 3/4 del parmigiano e mescolate bene. Mettete qualche cucchiaiata del composto su metà crepe, aggiungete cubetti di mozzarella, piegate a metà e disponente in una pirofila. Continuate fino e esaurimento degli ingredienti. Ora versate sulle crepes un filo di vellutata che avrete sottratto inizialmente dalla tazza (prima di aggiungervi gli asparagi) decorate ciascuna crepe con le punte degli asparagi, cospargete con il parmigiano rimasto e infornate per 5 minuti a 180°

Paccheri gratinati al cardamomo

Submitted by Vinaigrette on Ven, 18/05/2007 - 22:24

Paccheri gratinatiPaccheri gratinati-18Paccheri gratinati-4Paccheri gratinati-6Paccheri gratinati-8Paccheri gratinati-13
Una ricetta, questa, tutta dedicata a Marcellina che ha bisogno di "vedere" prima di "provare". Le esigenze della medesima, possono trovare QUI maggiore soddisfazione. Ciò è quello che, almeno, si spera!
Naturalmente i paccheri, di personale elevato gradimento ma non di facilissima reperibilità, possono essere sostituiti con pasta di altro formato che sia però adatto al passaggio in forno.

Ingredienti
per 4 persone
350 gr di paccheri (o più a seconda dell'appetito)
due zucchine
due carote
un pezzetto di porro
mezzo/uno scalogno
un gambo di sedano
un cucchiaino di coriandolo in polvere
semi di una/due bacche di Cardamomo
una tazza di vellutata di verdure
una scamorza
50 gr di parmigiano
olio evo, sale q.b.
Preparazione
Preparate per prima cosa la Vellutata (se avete il bimby l'operazione è di molto facilitata) e, intanto, mettete sul fuoco una pentola con lacqua da portare a bollore. Mondate gli ortaggi, lavateli ben bene, tagliateli a cubetti (taglio brunoise) e versateli in una grossa padella dove avrete fatto scaldare qualche cucchiaio di olio. Aggiungete i semini di cardamomo e fate cuocere prima a fuoco vivace e poi più lentamente. In ultimo mettete la polvere di coriandolo. Lessate la pasta, scolatela al dente e versatela nella padella con le verdure. Mescolate bene, aggiungete metà vellutata e metà parmigiano. Sistemate i paccheri in una pirofila, aggiungete la scamorza a pezzetti, coprite con la restante vellutata, cospargete di parmigiano e infornate a 220° per 10/15 minuti.

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici