Insalata di farro al sapore di mare

Submitted by Vinaigrette on Gio, 19/07/2012 - 17:05
insalata_farro_e_mare.jpg

Interessante e semplice proposta da servire come antipasto, ma anche come contorno e, perchè no, come piatto unico. Le quantità riportate sono indicazioni di larga massima da ricondurre a personali gusti e disponibilità degli elementi utilizzabili.

Ingredienti
per 4 persone
gr 250 di farro
10 pamodorini
2 seppie piccole
una decina di cozze
2/3 cucchiai di pesto
olio extravergine di oliva
Preparazione
Lessate il farro, passatelo sotto l'acqua fredda e scolate benissimo.
Pulite e lavate le seppie e sbollentatele per il tempo necessario a sentirle morbide alla forchetta, fate raffreddare e tagliatele a listerelle. Aprite le cozze e sgusciatele. Lavate i pomodorini e tagliateli in 2 o 4 parti, mescolate il tutto, aggiungete, se necessario, ancora un poco di olio e servite fresco

Crostini con le cozze e salsa al basilico

Submitted by Vinaigrette on Dom, 20/06/2010 - 17:41
crostini con le cozze

Un antipasto da utilizzare nelle cene di pesce, oppure nei buffet, o anche semplicemente a cena come piatto unico magari accompagnato da macedonia di frutta.

Ingredienti
- un sacchetto di cozze
- mezzo bicchiere di vino bianco
- una punta di peperoncino piccante
- 2 pomodori ramati
- 2-3 spicchi di aglio
- 20 gr di pinoli
- 60 gr di foglie di basilico
- mezzo cucchiaino di sale grosso
- olio sale e pepe(se gradito) q.b.
fette di pane tostate
Preparazione
Lavate benissimo le cozze, asportate il bisso (barbetta che fuoriesce di lato) fatele aprire a fuoco vivace mettendole in una larga padella con il vino, uno spicchio di aglio e il peperoncino. Nel mentre le cozze si raffreddano lavate i pomodori, effettuate un taglio a croce dalla parte opposta al picciuolo, tuffateli in acqua bollente per qualche secondo quindi scolateli in acqua fredda, spellateli, privateli dei semi e tagliateli a cubetti (pomodoro concassè) e metteteli in una ciotola. Tritate nel mixer l'aglio privato del germoglio centrale, il basilico, i pinoli e il sale grosso, aggiungete a filo l'olio ed emulsionate. Prelevate le cozze dai loro gusci filtrando un po' del loro liquido e versate il tutto nella ciotola con il pomodoro concassè, aggiungete un poco della salsa di basilico e fate riposare in frigo per un po'.
Tostate le fettine di pane, disponetele nei piatti, mettete su ciascuna fetta un bel cucchiaio di cozze con il loro condimento e decorate con altra salsa al basilico e foglie dello stesso.

(Nel crostino della foto manca la salsa al basilico che è determinante)

Cozze Gratinate

Submitted by Vinaigrette on Gio, 23/10/2008 - 20:52
Cozze gratinate
Cozze gratinate

Cozza è il nome comune dei molluschi del genere Mitilo, (Mytilus aedulis e del Mytilus galloprovincialis).I nomi dialettali sono diversi : muscolo, dattero nero, peocio, mosciolino ecc. Il mitilo vive attaccato alle rocce o a substrati duri per mezzo del bisso, quel filamento o ciuffetto che vediamo uscir fuori lateralmente dalle valve dell’animale; questa struttura filamentosa gli impedisce di venir spazzato via dalle forti mareggiate.
La cozza vive vicino alla costa in aggregati molto numerosi. E’ comune nel Mediterraneo, nel Mar Nero e in Oceano Atlantico. E' intensamente allevata in Italia. E' saporita, povera di grassi e ricca di ferro. La cottura prolungata ne fa un alimento sicuro. Il termine cozza viene generalmente utilizzato per indicare ragazze non proprio belle, ad eccezione di Taranto dove al contrario, se dite ad una fanciulla "Sei una Cozza" vi beccate non un ceffone ma felice riconoscenza per il bel complimento(Parola di Palma D'Onofrio)

Ingredienti
30 cozze
1 spicchio di aglio
60 gr di mollica di pane raffermo
30 gr di grana grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco
un cucchiaino di erba cipollita tratata
olio extravergine di oliva, pepe o peperoncino q.b.
Preparazione
Lavate le cozze,(buono sarebbe farle spurgare in acqua salata per un'oretta) raschiate i gusci, uno per uno, molto bene (con una spazzola di metallo o lana d'acciaio), asportate il bisso (quella barbetta che fuoriesce da un lato), risciacquate ancora in acqua fredda, mettetele in una capace padella, aggiungete del peperoncino (la quantità dipende dal gusto personale)il vino (lasciandone da parte due cucchiai) coprite con un coperchio e fatele aprire a fiamma vivace.
Non appena aperte togliete alle cozza la valva vuota, sistematele in una teglia da forno unta con un filo d'olio e filtrate il liquido di cottura.
In una ciotola aggiungete alla mollica di pane l'erba cipollina, una cucchiaiata di vino, uno due cucchiai di liquido filtrato e ponete un po' di questa panure sui molluschi, irrorate con un sottilissimo filo di olio, infornate a 180° per circa 10 minuti, solo il tempo necessario per la gratinatura

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici