Tutto Sui Dolci E Dessert

Sfogliatine alla Crema

Submitted by Vinaigrette on Dom, 28/02/2010 - 15:01
sfogliatine alla crema

Per rispondere alla giusta lamentazione di chi fa rilevare la non universale conoscenza del procedimento di preparazione della crema pasticcera, ecco qua la ricetta, utilizzata con l'aggiunta di mascarpone per le sfogliatine della foto, in precedenza già realizzate ma in versione salata, con ripieno di gorgonzola vedi qui)

Ingredienti
Una confezione di pasta sfoglia pronta
150 gr di mascarpone
per la Crema Pasticcera
6 uova
un baccello di vaniglia (o buccia di limone non trattato)
6 cucchiai di zucchero
2 cucchiai rasi di farina (o maizena)
1/2 lt di latte fresco intero
Preparazione
Preparazione della crema pasticcera
Versate il latte in un pentolino, aprite il baccello di vaniglia e raschiate i semini che farete cadere nel latte insieme allo stesso baccello, portate a ebollizione, togliete dal fuoco e lasciate in infusione 10 minuti (circa). (come alternativa alla vaniglia potete utilizzare buccia di limone non trattato). Sbattete i tuorli con lo zucchero fino a che diventino bianchi e spumosi, incorporate pian piano la farina (meglio se con un setaccino), versate il latte dal quale avrete tolto il baccello di vaniglia, mescolate ben bene e rimettete sul fuoco a bagno maria. Girate continuamente fino ad addensamento della crema. Versate la crema addensata in una ciotola e fate raffreddare. (per evitare che si formi n pellicola spessa è possibile appoggiare sulla superfice delal crema una pellicola da cucina o fiocchetti di burro)
Preparazione delle sfogliatine
Mentre la crema raffredda, srotolate la pasta sfoglia, ricavate dei dischi con un coppapasta o un bicchiere, poneteli in una teglia da forno, cospargete leggermente di zucchero (meglio se di canna) infornate per pochi minuti a 170° (guardate quasi a vista), togliete dal forno e ponete su di una gratella per far raffreddare anche le sfogliatine.
Montate il mascarpone, incorporate la crema fredda e con il composto riempite le sfogliatine (tagliate a metà), cospargete di zucchero al momento di servire

Cicirchiata e Clus'tr

Submitted by Vinaigrette on Lun, 15/02/2010 - 23:33
cicirchiata

Se la cicirchiata è dolce tipico carnascialesco di tutto l'Abruzzo, le "Clus'tr" sono particolarità, sembrerebbe esclusiva, di Ateleta amato paesello della provincia di L'Aquila. Graditissime eventuali smentite in proposito, come pure notizie intorno alle origini di queste singolari frittelle a forma di rosa, che ricordano molto le "carteddate" , dolce tipico natalizio della vicina Puglia. Certo che i nomi sono strani per entrambe! Le prime (clus'tr) potrebbero, comunque, derivare, dalle seconde (carteddate), perchè è in Puglia che famiglie di Ateleta (ma non solo) furono costrette a "sfollare" nel corso dell'ultimo cruento periodo della seconda guerra mondiale. Chissà! Bisognerebbe interessare della cosa lo storico roccolano UDC. Una cosa è comunque certa, sono buonissime e la ricetta è la stessa, molto semplice, della cicirchiata che ha come unità di misura: 1 uovo, 1 cucchiaio di zucchero, 1 cucchiaio di olio (una volta strutto) e farina q.b.

cicirchiata clus'tr
Ingredienti
Cicirchiata
un uovo, un cucchiaio di zucchero, un cucchiaio di olio extravergine di oliva, (oppure 2 uova, due cucchiai ecc), olio di semi di arachide, miele q.b.
Preparazione
mettere la farina a fontana, ropere le uova al centro, aggiungere zucchero e olio e mescolare fino ad ottenere un composto morbido ed elastico. ricavare dei bastoncini tipo grissini, ritagliare delle palline, friggerle in abbondante olio, scolarle su carta assorbente. Nel frattempo scaldate il miele che deve diventare di un bel colo oro, immergervi le palline di pasta fritte, rigirarle e rovesciarle su un piano di marmo bagnato (ideale) altrimenti sopra un piatto di ceramica, cercando di dare la dorma di ciambella (con estrema attenzione perchè il tutto scotta parecchio.
Ingredienti
Clus'tr
un uovo, un cucchiaio di zucchero, un cucchiaio di olio extravergine di oliva, (oppure 2 uova, due cucchiai ecc), olio di semi di arachide (o strutto) miele facoltativo o zucchero al velo.
Preparazione
mettere la farina a fontana, ropere le uova al centro, aggiungere zucchero e olio e mescolare fino ad ottenere un composto morbido ed elastico. Stendere con il matterello, ritagliare con l'apposita rondella delle strisce di circa 3 cm di larghezza, formare dei fiocchetti da unire dando la forma rotonda, friggere fino a doratura, servire cosparse di miele o zucchero al velo .

Pasticcini della Mamma di Orlando

Submitted by Vinaigrette on Ven, 05/02/2010 - 21:38
Pasticcini Mamma Orlando
Pasticcini Mamma Orlando
Pasticcini Mamma Orlando
Pasticcini Mamma Orlando
Pasticcini Mamma Orlando

Bocconotti, tarallucci, cantuccini, Praline...Come si fa a non immaginare quelli delle foto come "delicatezze" provenienti da rinomata pasticceria. Il gradito omaggio viene,invece, dalla mamma di Orlando per la quale quella dei dolci è gran passione, gradita a se' e, sicuramente, a chi la circonda.
Un regalo aggiunto, di molto apprezzto, è la ricetta dei:
Biscotti alla Banana:

Ingredienti
Ingredienti pasta:
5 uova
250g. di zucchero
150g. di margarina
100g. di burro
2 bustine di lievito angelo
5ml. di estratto di banana
farina quanto basta ad ottenere un impasto morbido

Ingredienti ripieno:
200g. di miele
400 g. di mandorle
5 savoiardi
5ml. di estratto di banana

Ingredienti glassa:
400g. di zucchero a velo
Latte quanto basta
5ml. di estratto di banana

Preparazione
Pasta:
Fare la fontana con la farina, mettere al centro tutti gli altri ingredienti. Impastare fino all’ottenimento di un impasto omogeneo e morbido
Ripieno:
sbollentare le mandorle per spellarle e successivamente farle asciugare al forno senza tostarle. Tritare finemente le mandorle spellate ed asciutte e quindi aggiungere il miele, l’estratto di banana ed i savoiardi sbriciolati ad ottenere un impasto per il ripieno.
Glassa:
In un piatto fondo fare una fontana con lo zucchero a velo, l’estratto di banana ed il latte mescolando fino ad ottenere un impasto molto duro.
ESECUZIONE FINALE
Fare dei bastoncini lunghi 7-8cm., stendere la pasta ed inserire il ripieno; chiudere e dare la forma di una banana. A cottura ultimata spalmare la glassa e fare asciugare.

Nocciolini all'amarena

Submitted by Vinaigrette on Sab, 31/10/2009 - 14:18
Nocciolini all'amarena

Carine e sfiziose le palline di frolla con il cuore di amarena e il gusto di nocciole che Katia che ha pensato di utilizzare anche come originale decorazione di torta. Il tempo di realizzazione è piuttosto breve salvo personale "rottura" delle nocciole.

Ingredienti
250g farina00,
100g zucchero a velo,
100g burro ,
1 uovo intero e 1 rosso,
1/2 cucchiaino di lievito per dolci,
100 g di amarena,
150g di granella di nocciole
(un ulteriore uovo per spennellare)
Preparazione
Amalgamate velocemente farina, burro, zucchero,l'uovo, il tuorlo e la punta di lievito. Fate riposare l'impasto per almeno mezz'ora. Stendete la frolla, tagliatela a quadrati di 4 cm, mettete al centro un'amarena, chiudete a pallina. Rotolate velocemente le palline di frolla nell'uovo battuto e nella granella di nocciole, infornate a 180° per 15 minuti
nocciolini torta 540 02

Madeleines al miele

Submitted by Vinaigrette on Mar, 08/09/2009 - 19:51
Madelaine

Che il ricordo sia piacevolmente nostalgico o tristemente accorato, comunque sia andata ormai "è andata", le vacanze sono terminate e con esse le varie ansie estive compresa e soprattutto quella da costume da bagno. Dunque nulla più (a meno di patologie mediche) impedisce di preparare e gustare i tradizionali pasticcini rieditati da Claudio Venturini con l'aggiunta di miele.

Ingredienti
150 gr di uova
175 gr di zucchero
275 gr fi farina 0
3,5 gr di bicarbonato
100 gr di latte intero
25 gr di miele
125 gr di burro
buccia grattugiata di un limone non trattato
Preparazione
Mescolate le uova con lo zucchero e la buccia del limone, aggiungete poco alla volta la farina e il bicarbonato, incorporte il latte e infite unite il miele e il burro fuso a filo.
Lavorate l'impasto finchè la massa non appare liscia ed omogenea.
Fate riposare in frigo.
Con un sac-à-poche riempite gli appositi stampi per madeleines ben imburrati. Cuocete in forno a 220° e sfornate quando la superficie risulti ben dorata.
Tag:

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici