Ricette Inviate Dagli Amici E Dalle Amiche Di Vinaigrette

I Cuori di Letizia

Submitted by Vinaigrette on Mer, 21/02/2007 - 21:39

cuoricini-pasta-sfoglia-02
cuori  di Letizia01

cuori di Letizia 03

cuori-cioccolata-letizia

Dell'amore all'altro non cicoscritto ad uno specifico giorno dell'anno si è già detto Qui . Che l'altro possa essere non esclusivamente "l'innamorato" legittimo coniuge lo ha dimostrato Letizia con i golosissimi cuori in tutto e "per tutti".
Brava, bravissima alla medesima e un grazie anche a Cesira.
Le sfogliatelle della prima foto sono state ricavate da pasta sfoglia ritagliata con le formine a cuore, spennellate con uovo e cosparse di semi di sesamo. I cuori di cioccolata sono stati ritagliati da un dolce tipo plum cake. Sotto la ricetta dei biscotti ai salumi.

Ingredienti
100 gr di farina
100 gr di burro
100 gr di grana grattuguato
50 gr di pistacchi
1 uovo
pepe
salame tipo milano a fette
lonzino a fette
Preparazione
Impastate la farina con il burro a tocchetti, fino ad ottenere un composto sbriciolato. Incorporate il grana, i pistacchi sbollentati, spellati e tritati, l'uovo intero leggermente sbattuto e una macinata di pepe. Lavorate tutti gli ingredienti velocemente, a piene mani. Formate una palla, copritela con la pellicola trasparente e riponetela in frigo per un'ora. Trascorso questo tempo stendete una sfoglia di 5 mm di spessore, ritagliate dei biscotti ( in questo caso a forma di cuore) e poneteli in una teglia coperta da carta forno. Cuocete a 180° per 10 minuti nel forno preriscaldato. Servite i biscotti freddi aggiungendo a ciascuno una fettina di salame o una di lonza.

Parrozzetti di Elena

Submitted by Vinaigrette on Ven, 22/12/2006 - 23:14
parrozzetti

Una variante, e nella ricetta e nel formato, del Parrozzo di cui al post precedente viene da una nuova amica di Vinaigrette: Elena. Ma avete visto che classe! Si potrebbe proporre l'apertura di una pasticceria associata di non pasticceri.

Ingredienti
350 gr di farina
4 uova
150 gr di burro fuso
150 gr di cioccolato fondente a pezzetti
200 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
Preparazione
Sbattere i tuorli con lo zucchero, versare, continuando a mescolare, il burro fuso freddo, il latte, la farina e il pizzico di sale. Amalgamare bene e aggiungere i bianchi montati a neve. Mescolare ancora, quindi imburrare ben bene gli stamini, riempire con il composto e infornare a 180 ° per 20 minuti circa.
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, immergere i parrozzini infilzati dal basso con una forchetta in modo da coprire bene tutta la superficie e decorare con qualche granello di zucchero.

Il Parrozzo Di Adelaide

Submitted by Vinaigrette on Mar, 12/12/2006 - 01:00
Argomenti:
parrozzo1
parrozzo02
parrozzo03
parrozzo04

Questo dolce super, tipicamente natalizio e ancor più tipicamente abruzzese, partecipa al "meme natalizio" di Nanna, questo significa che Adelaide che lo ha preparato, può vincere un premio, ma perchè la cosa accada è necessario che andiate a votarlo su nannaskitchen.splinder.com, non appena Nanna lo inserirà. Vinaigrette naturalmente accorrerà non solo perchè ospita la ricetta ma perchè ha avuto il piacere di gustarlo in anteprima (bisognava pur fare delle foto "accurate"!
Per i non abruzzesi, il Parrozzo si ispira all'antico pane a crosta scura, cotto nel forno a legna e a pasta gialla, per l'impiego della meno pregiata farina di mais, delle mense contadine abruzzesi. Diventa un dolce quando intorno al 1920 un famoso pasticcere di Pescara, Luigi d'Amico, che era anche proprietario di un caffè del centro, ebbe l'idea di renderlo dolce e di produrlo nel suo laboratorio, rielaborando la ricetta senza modificare le caratteristiche originali. Il pasticcere era molto amico di Gabriele d'Annunzio e a lui per primo fece assaggiare la sua nuova creazione. Fu così che il poeta, entusiasta del risultato, compose un appassionato sonetto in dialetto locale in omaggio al neonato dolce. Venne così coniato il nome "parrozzo", vale a dire "pane rozzo", dove rozzo sta per schietto e sincero:
"E' tante 'bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè, c'avesse messe a su gran forne tè la terre lavorata da lu bbove, la terre grasse e lustre che se coce… e che dovente a poche a poche chiù doce de qualunque cosa doce…".

Ingredienti
6 uova
150 gr di mandorle tritate
6/8 mandorle amare tritate
150 gr di semolino
250 gr di zucchero
1 limone
2 quadrati di cioccolato fondente
Preparazione
Lavorate benissimo i tuorli con lo zucchero fino a renderli bianchi e spumosi, aggiungete il semolino, le mandorle tritate e la buccia grattugiata del limone.
Spremete il succo dal limone e versate anche questo nell'impasto. Amalgamate bene e incorporate gli albumi montati a neve.
Imburrate e infarinate uno stampo a cupola, versate il composto e infornate a 170/180° (dipende dal forno) per circa un'ora.
Sfornate e fate raffreddare il parrozzo. Spennellate, quindi, il parrozzo freddo con il cioccolato sciolto a bagnomaria

Timballo di lasagne alle erbe di campo

Submitted by Vinaigrette on Mer, 29/11/2006 - 00:54

Timballo alle erbe di campo-12
Timballo alle erbe di campo
Timballo alle erbe di campo-4

Grande onore ai meriti per questa preparazione che ha riunito esperienze, passioni e fantasie diverse. Dunque l'origine è casa di Daniela (che utilizza spinaci). Vinaigrette apprezza grandemente e, approfittando dello splendido tempo in quel di Ateleta (AQ) e della altrui generosità pensa di sostituire spinaci con erbe di campo. La cara maestra di erbe Elisena (Lisetta per gli amici), provvede alla raccolta delle verdure selvatiche e alla illustrazione delle differenze tra un'erba e l'altra, là dove tutto, agli inesperti (leggasi Vinaigrette), appare cicoria di campagna; la mamma lava, lessa e ripassa in padella le verdure raccolte e prepara anche le sfoglie di pasta (con un sorrisino tra il perplesso e lo scettico all'idea del seguito proposto). Risultato: un semplice e ottimo timballo che ha reso perfetto il già bellissimo fine settimana.

Ingredienti
per 6 persone
4 uova di pasta
1 kg di erbe di campo (broccoli selvatici, rapastrello, cicorietta - in mancanza spinaci o rape)
2 scamorze
80 gr di parmigiano
1/2 lt di besciamella
uno spicchio di aglio, olio extravergine di oliva, sale q.b.
Preparazione
Lavate benisimo le verdure, lessatele brevemente e ripassatele in padella con l'olio e l'aglio (volendo anche un pezzettino di peperoncino).
Preparate le sfoglie di pasta (oppure compratele belle e pronte), lessatele due alla volta, per qualche minuto in abbondante acqua salata, scolatele man mano nell'acqua fredda e mettetele ad asciugare sopra un canovaccio pulitissimo.
Tagliate le scamorze a cubettini e preparate la besciamella.
A questo punto, in una pirofila imburrata mettete un primo strato di sfoglie, cospargete di verdura, scamorza, besciamella e parmigiano, proseguite con altre sfoglie e gli altri ingredienti fino a chiudere con un doppio strato di sfoglia da cospargere con besciamella e una spolveratina di parmigiano. Infornate a 180° pe 20 minuti.

Altre immagini della ricetta sono disponibili su Flickr: Timballo alle erbe di campo

Zucchine gustose di Florentia

Submitted by Vinaigrette on Dom, 08/10/2006 - 00:56
Zucchine gustose

Florence è una fonte preziosa di gustosissimi e semplici suggerimenti. Ricordate i Pirottini al cocco? Guardate, ora, queste zucchine facili facili. Non sono fritte come potrebbero apparire, bensì al forno.Tagliate le zucchine (tante quante ne volete) in 4/6 parti (a seconda della grandezza), cospargetele di sale, mettetele a scolare con un peso (come per le melanzane), passatele nella farina e infornatele per circa 20 minuti. Altro che patatine!!!

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici