Tutto Sulle Curiosità

Avventure sul Tratturo

Submitted by Vinaigrette on Dom, 21/10/2007 - 18:51
Il Tratturo

Ancora da Lo Smilzo:

Sono abruzzese e amo il Trentino, ci andrei a vivere, lì ho tanti amici. Ma non scambiamo la seta con la lana, quella di pecora, abruzzese. Quelli lassù avranno anche le pecore, come noi abbiamo anche gli abeti, ma le pecore di dannunziana memoria sono le nostre e nessuno ce le toglie. Guardate un po' cosa vi regalo, sono tante, in slalom, sono abruzzesi doc.
Ebbè, punto nell'orgoglio chiudo il discorso così. Velocemente come tra i pali di uno slalom virtuale. E sapete perché? Sto ancora correndo, col pensiero, fortunatamente. Oggi con un amico scendevo dal Monte Genzana, sopra Pettorano sul Gizio. All'uscita di un tratto di bosco ci siamo imbattuti in un numeroso gregge di pecore. Ma il punto non sta qui. E che le guardavano circa una diecina di cani bianchi e neri. Appena ci hanno visto, come in una manovra di guerra studiata all'accademia, si sono raggruppati e in un attimo abbaiando come forsennati si sono avviati in salita per raggiungerci e fare… ve lo lascio immaginare: uno "smilzo" tutt'ossa da azzannare e conservare per il lungo inverno, ecco, credo che sarebbe stata questa la fine. Ma i cani non sanno che gli smilzi sono anche veloci, nonostante l'ingombro dell'amico, molto più pesante di me, ma altrettanto veloce - per forza o per buona voglia - e allora giù a capo fitto in mezzo ai faggi di un bosco. Ci è andata bene. Li abbiamo seminati, ma che cu… Ho ancora avanti agli occhi quelle belve, altro che cani pastore.
E con quest'avventura chiudo l'excursus dai ravioli ai cani da pecora.
Gustatevi la bella foto. Ne vale la pena.

Per fortuna i cani non hanno avuto la meglio, possiamo così attendere fiduciosi altri momenti così simpaticamente raccontati

Dai commenti al post "Pantagruel"

Submitted by Vinaigrette on Dom, 14/10/2007 - 14:11
Argomenti:
Pecore

Ma una cosa così carina poteva restare tra i commenti (solitamente brevi battute di saluto, complimenti, auguri etc. etc.) ? Assolutamente no. Allora, con formale invito rivolto sentitamente a "Lo Smilzo" per una diretta, continuata e anche scoordinata partecipazione a questo simil-Blog, si effettua il transito di merito.

Forse molti avranno detto: Ma, dopo i ravioloni cosa c'entra Pantagruel? Ho pensato anch'io la stessa cosa, pur essendo ormai abituato a questi intermezzi privi di sapori. Poi piano piano, volendo attribuire un nesso e sul filo della pastorizia sono tornato con i sensi ai sapori e agli odori di una cena di tanto tempo fa, che costrinse un famelico amico a fuggire in mezzo al Piano delle Cinque Miglia per un colossale "rutto". Cosa avevamo mangiato? Semplice: la "pecora al cotturo". Cos'è? Beh! Ecco perchè Pantagruel c'entra. Eccome.
I pastori di una volta in occasione di qualche festività ricevevano dal padrone del gregge una pecora da mangiare. Opportunamente preparata e tagliata in piccoli pezzi per favorirne la cottura, la collocavano in un recipiante simile a quello dove fabbricavano il formaggio e la ricotta, il cotturo, appunto. Ci aggiungevano, tagliati a pezzetti, una buona dose di patate, sedano, carote, cipolle, qualche pomodoro, rosmarino e una dose più che buona di lauro (serviva non solo per migliorare il sapore, ma anche per favorire la digestione), poi coprivano il tutto con l'acqua ed iniziava una bollitura leggera, costante e prolungata, al punto che il composto si amalgamava, anche a causa dell'abbondante presenza di grasso. Nel piatto, sotto il succulento cibo, venivano poste fette di pane abbrustolito e così incominciava la "festa". Il vino rigorosamente rosso annaffiava i famelici palati e i lupi si aggiravano nei dintorni attratti dal profumo inebriante. Ma restavano lontani. Altro che lupi i PANTAGRUELICI pastori. Vi confesso il peccato di gola, è un pasto eccezionale, ma da ripetere, quando è possibile, a cadenza quinquennale!

Un commento al commento, però, corre obbligo di fare: "gli intermezzi privi di sapore" (intesi come post non inerenti succulenti o meno piatti preparati e offerti all'interesse del webmondo) possono risultare privi di sapore se il pensiero è governato solamente dalle papille gustative. (non è il caso, in ogni caso, de Lo Smilzo, dato anche lo username che lo identifica). Chi ha anche le orecchie intenda
(Il Piano delle cinque miglia è in Abruzzo, le bellissime pecore della foto, invece, vengono da qui:http://www.fassanews.com/foto)

Pantagruel

Submitted by Vinaigrette on Sab, 06/10/2007 - 16:19
Argomenti:
Pantagruel

"Era appena nato e immediatamente dovettero ordinare diciassettemila novecento e tredici vacche di Paurtille e di Brehemond per nutrire Pantagruel.
Pantagruel era infatti così grande che nessuna balia avrebbe potuto soddisfare la sua fame.
All'età d'un anno e due mesi, per consiglio dei medici, cominciarono a farlo uscire in un carrozzino tirato da buoi. Era un piacere vedere quel suo bel faccione con quasi diciotto pappagorge...".

Divenuto grandicello, lui e suo padre Gargantua percorrono a piedi quasi tutta l'Europa. Tornati a Parigi, narrano allegre storielle, facezie scurrili e situazioni incredibili, raccolte lungo il tragitto, nel mentre banchettano lautamente con gli amici intorno a tavole smisuratamente imbandite.
Da qui “pantagruelico” come simbolo grottesco del grande mangiatore e bevitore, ovvero di banchetto eccessivo e smisurato.

Chi volesse saperne molto ma molto di più, può leggersi “Gargantua e Pantagruel” titolo che indica, correntemente, l'esilarante insieme di 5 romanzi di Rabelais, scrittore francese, erudito, medico, monaco benedettino, professore d’anatomia, condannato per immoralità dalla Sorbona e dal Parlamento.

Tag:

Chichibio e la Gru

Submitted by Vinaigrette on Dom, 08/07/2007 - 21:27
Chichibio

Dopo La Volpe e la Cicogna un'altra delle fiabe che la mamma raccontava a noi figli e, una volta nonna, man mano a tutti i nipoti che non si stancano ancora di ascoltarla. Se la leggiamo pian piano e facciamo un po' di silenzio, possiamo arrivare a percepire il delizioso profumo di arrosto che si sprigiona dalla cucina di Chichibio, eccellente e arguto cuoco trecentesco, scaturito da una penna non meno preziosa di quelle dei suoi contemporanei, vale a dire Giovanni Boccaccio
L'immagine è stata presa qui

Currado Gianfigliazzi, così come ciascuno di voi udito e veduto puote avere, è stato nobile cittadino generoso e dall'animo gentile, e tenendo vita cavalleresca, continuamente in cani e uccelli si è dilettato.
Un dì presso a Peretola, con l'aiuto del suo falcone ammazzò una gru e, trovandola grassa e giovane, mandò quella
ad un suo buon cuoco, che era chiamato Chichibio, ed era viniziano, con l'ordine che la preparasse con cura e l'arrostisse per cena.
Chichibio, il quale in apparenza sembrava proprio un ridicolo sciocco, preparata la gru la mise sullo foco e con sollecitudine, a cuocerla incominciò.
Quando era già quasi che cotta, e grandissimo odore emanava, avvenne che una giovinetta della contrada, pregò caramente Chichibio che gliene desse una coscia.
Chichibio le rispose cantando e disse: "Voi non l'avrì da me, voi non l'avrì da me!"
Donna Brunetta essendo turbata gli disse: "In fede di Dio, se tu non la mi dai, tu non avrai mai da me, cosa che ti piaccia!"
Ed in breve le parole furono molte; ma alla fine Chichibio, per non crucciar la sua donna, staccata una delle cosce della gru, gliela diede!
Essendo poi davanti a Currado e ad alcuni suoi invitati messa la gru senza coscia, Currado se ne meravigliò e fece chiamare Chichibio e gli domandò che fine avesse fatta l'altra coscia della gru.

Positivi Confronti

Submitted by Vinaigrette on Mer, 09/05/2007 - 18:26
Argomenti:

Gioia, gaudio, tripudio ed esultanza vedere una ricetta dell'amica Florence riprodotta e tradotta in Giapponese.

Zucchine Florentia Japan

Vedere per credere:

Una buona ricetta
?????????????????????????????????
??????????????????????????????????????????????????????????????????
?????????????????(?????)…????????????2?????????????
???????????????
?????????????????????????
<??5??
2007-05-09 ??????????
????????????
?[?????]????????????(Zucchine gustose di florentia)

Mea Culpa Gourmet???????????????

???florentia??florentina(???????)????…??????????????

????????????????????????????????????????????????200??30????????????????????????????????????????????????

???????????????????????????????????????????????????

?????????

* ??
o ????? ?????
o ?????
* ???
1. ????????4??6?????
2. ?????????????(?????????)?
3. ??????????????????????????????????????200??????????20????

Grazie Maimai torna presto :)

Tag:

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici