linguine agli scampi

Submitted by Vinaigrette on Ven, 01/06/2007 - 22:13
linguine agli scampi

Cucinare il pesce passa per cosa difficile o, quantomeno, impegnativa. In realtà se si tiene conto che tutte le pescherie sono disposte a pulire quanto da voi acquistato e che il maggior apprezzamento è reso possibile dalla semplicità della preparazione allora i principianti si renderanno conto che l'accesso al tema non è affatto loro negato.
Nel caso degli scampi, poi, non è necessario neanche l'aiuto del pescivendolo, perchè basta togliere ai meschini le antenne e quelle che sembrano zampine e lavarli velocemente sotto l'acqua corrente (qualcuno toglie anche gli occhi ma la cosa appare eccessivamente cruenta) .

Ingredienti
per 4 persone
500-600 gr di scampi
350-450 gr di linguine
2 pomodori tondi ben maturi
2 spicchi di aglio
un bicchiere di olio e.v.o. (extravergine di oliva)
mezzo bicchiere di vino bianco secco
prezzemolo, peperoncino, sale q.b.
Preparazione
Mettete sul fuoco una pentola con l'acqua per la pasta e portate a bollore. Nel frattempo spellate i pomodori, scolateli della loro acqua e tagliateli a cubetti. Pulite e lavate gli scampi. In una padella (capace di contenere scampi e pasta) versate l'olio, mettete gli spicchi di aglio schiacciati, il peperoncino se e nella quantità che vi piace e fate scaldare a fiamma bassa (non rosolare). quando l'olio è ben caldo (l'aglio e il peperoncino sfrigolano) buttate gli scampi, alzate la fiamma e rigirateli tre o quattro volte. Versate il vino bianco, fate evaporare. Buttate nell'acqua che nel frattempo bolle un pugnetto di sale e le linguine. Aggiungete agli scampi nella padella i cubetti pomodori e rigirate. Quando la pasta è al dente scolatela e versate anche questa nella padella insieme ad un cucchiaino di prezzemolo tritato. Fate insaporire qualche minuto girando e servite.

Inviti A Cena

Submitted by Vinaigrette on Ven, 16/12/2005 - 22:52
Argomenti:
Inviti A Cena
"Uh, chi se vede! Hai rotto la clausura?"
"A dì la verità nun esco mai... "
"Perche?" "Ma co' 'sto traffico in do' vai? "
"A uscì da casa c'è d'avé paura "

"Capisco..." "Sai, sarà l'età matura... "
"Ma dentro casa... scuseme, che fai? "
"Che fò? fò l'abbonato de la RAI...
e incretinisco dentro a quattro mura..."

"Vedemese 'na sera!" "Come no! "
"Se famo du' spaghetti "Volentieri... "
"Ciao!" "Ma telefonamese però! "

E mentre se saluteno già sanno,
che tutt'e due, pe' l'ansie e li pensieri,
domani manco se ricorderanno.

Da "La Pastasciutta" di Aldo Fabrizi

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici