Le Sorelle Simili a Casa di Mela

Submitted by Vinaigrette on Dom, 29/03/2009 - 08:17
Argomenti:
Sorelle Simili
simili04
Sorelle Simili
Sorelle Simili
Sorelle Simili, Margherita
Sorelle Simili
Sorelle Simili

Lo spirito, alla partenza, non era proprio dei migliori, le complicanze, all'aeroporto, inducevano alla rinuncia e invece: l'imbarco, l'arrivo, l'accoglienza ... le Sorelle . No, non è stato seguire lezioni di cucina, ma una vera e propria "esperienza" ,vissuta per due giorni sotto lo stesso tetto. Margherita e Valeria sono intelligenti, semplici, argute, spiritose, ironiche e, oltretutto, ti semplificano la vita. Al ritorno a casa, (accompagnate da un pezzetto di "pasta madre" da curare amorevolmente) quella che a detta di tutti era una cosa "difficile e poi ci vuole il forno a legna o, comunque, un forno a elevatissime temperature e bla e bla" diventa, con nelle orecchie l'eco dei suggerimenti e nella mente il vivido ricordo della loro gestualità, una divertente e sdrammatizzata scommessa, di volta in volta vinta o quanto meno pareggiata. E che dire di Mela (Manuela Ducoli - scuola "Casa di Mela" Arese MI) , della sua famiglia e delle persone a loro care. Difficile restituire con le parole il piacere procurato dalla impagabile ospitalità fatta di cuore, calore, tranquillità, disponibilità, efficienza, generosità e tanto altro ancora.

Pasta sfoglia lievitata

Submitted by Vinaigrette on Ven, 23/05/2008 - 20:55
Cornetti di pasta sfoglia lievitata

I principianti tranquilli attenderanno serenamente il momento di raggiunta dimestichezza con le questioni culinarie prima di cimentarsi con la pasta sfoglia lievitata; quelli temerari, invece, potrebbero osare da subito perché l'impasto, più che serie difficoltà, presenta, tra pieghe e riposi, tempi di realizzazione piuttosto lunghi. D'altro canto, le soddisfazioni che vengono restituite sono davvero di notevole entità. I cornetti della foto sono solo un esempio di utilizzo della particolare pasta che appare una via intermedia tra pasta pane e pasta sfoglia e si presta a molteplici utilizzi (trecce ripiene, pizzette ecc). Anche questa "rivelazione" è del mitico Claudio Venturini.

Ingredienti
500 g Farina
8 g Lievito di birra
150 g Latte
150 g Acqua
Sale mezzo cucchiaino
Zucchero mezzo cucchiaino
30 g Burro morbido per l'impasto
90 g Burro per sfogliatura
Preparazione
Stemperare il lievito nel latte, lasciarlo agire per circa 10 minuti in ambiente caldo, aggiungere tutti gli altri ingredienti e ottenere un impasto morbido ma non molle ben impastato e non caldo tipo un impasto di pane.
Lasciar lievitare l'impasto fino a circa 1,5 volte la massa iniziale.
Rompere con le mani la lievitazione facendo fuoriuscire l'aria interna
e mettere l'impasto in frigo a riposare e lievitare per 1 ora.
Appiattire la pasta su una superficie fredda e infarinata e tirare la pasta con uno spessore di circa 1 cm e lunga il doppio della larghezza.
Con l'aiuto di una spatola spalmare il burro da sfogliatura morbido per circa 2/ 3 del rettangolo lasciando un margine di 2 cm.
Ripiegare il lembo di pasta non imburrato su metà di quello imburrato , e sopra ancora ripiegare il lembo che rimane..
Avrete così 3 strati di pasta che ne richiudono 2 di burro.
Con il mattarello premere i bordi della pasta per sigillarli evitando così la fuoriuscita del burro.
Lasciare la pasta così ottenuta in frigo per circa 15 minuti in modo che si raffreddi avvolta in della pellicola.
Dare 2 pieghe da 3 alla pasta mantenendo un tempo di riposo minimo tra una piega e l'altra di 30 minuti in frigorifero avvolta da una pellicola trasparente.

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici