Coniglio all'olive nere e bacche di ginepro

Submitted by Vinaigrette on Mar, 21/11/2006 - 00:18
Coniglio alle olive e bacche di ginepro-5
Coniglio alle olive e bacche di ginepro-9
Coniglio alle olive e bacche di ginepro-1

E' vero, è stato già detto, in queste pagine carne quasi niente, ma volete mettere le possibilità combinatorie, pressochè infinite, offerte dai primi piatti rispetto alle pietanze. Comunque per meglio soddisfare gli onnivori ecco qui un piccolo coniglio (poverino!) marinato al vino bianco, con alloro, rosmarino e bacche di ginepro.

Ingredienti
Un coniglio tagliato a pezzi
Un cucchino colmo di bacche di ginepro
due/tre foglie di alloro
ub rametto di rosmarino
un bicchiere scarso di olio
un bicchiere di vino bianco
una decina di olive nere
un pugnettino di sale grosso
Preparazione
In una ciotola mescolate olio, vino, sale grosso, bacche di ginepro, alloro e rosmarino spezzettati e ponete a marinare i pezzi di coniglio per almeno un paio di ore.
Scolate i pezzi di carne e rosolateli in una padella antiaderente. Man mano che i succhi asciugano, versate cucchiaiate della marinata (compresi gli aromi).
A fine cottura aggiungete le olive nere, fate insaporire ancora un poco e togliete dal fuoco.

Carpaccio Di Scottona Ai Carciofi

Submitted by Vinaigrette on Lun, 29/05/2006 - 01:13
Carpaccio di scottona 02

La Scottona è una giovane femmina di bovino che non è mai stata gravida e di età non superiore a 15/16 mesi, caratteristiche che garantiscono uno sviluppo muscolare ideale e una tenerezza eccellente. La carne si riconosce dalle piccole infiltrazioni di grasso nella massa muscolare chiamate marezzature. Naturalmente per il carpaccio potete usare la carne che più vi piace.

Ingredienti
per 4 persone
8-12 fettine di scottona (a seconda della grandezza)
8 cuori di carciofo
100 gr di parmigiano stagionato
2 limoni
sale, pepe, olio extravergine di oliva qb
Preparazione
Disponete le fettine ben distese in un piatto, spolverizzatele con un po' di sale e copritele con il succo di un limone. Lasciate a macerare (in frigo) girandole di tanto in tanto. Scottate i cuori di carciofo, scolateli bene e irrorateli con il succo del secondo limone (vanno bene anche i carciofini sotto aceto, meglio ancora se fatti in casa). Al momento di portare in tavola scolate le fettine dal succo di macerazione, disponetele in un piatto da portata, copritele con i carciofini tagliati a spicchietti, aggiungete scaglie di grana e condite con un filo di olio.

Le immagini della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Carpaccio Di Scottona Ai Carciofi

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici