Baccalà di Nonno Dino

Submitted by Vinaigrette on Ven, 05/03/2010 - 20:19
Baccalà di Nonno Dino

Foto e ricetta inviate da Katia 2 (la prima è l'amica dei Nocciolini all'Amarena). Katia è una simpatica ragazza, entusiasta della vita, che adora suo Nonno e le sue specialità culinarie, tanto da imitarne , con successo, le gesta, come nel caso del Baccalà doverosamente intitolato a suo nome. Grazie Nonno Dino, a nome della blogosfera che di sicuro si aspetta ulteriori proposte.

Ingredienti
x 4 persone:
500 g di baccalà
200 g di peperoni verdi o gialli
200 g di pane non molto raffermo (4 fette senza crosta)
20 olive nere al forno
1 manciata di pan grattato
Preparazione
Mettete a bagno il baccalà x 2 giorni, ricordandovi di cambiare
l'acqua ogni 6/8 ore. Sfilacciate in piccoli pezzi il baccalà con le mani, eliminando le spine e i filamenti, aggiungete la mollica di pane sbriciolata (più il pane e' fresco, meglio si sbriciola), poi i peperoni tagliati sottili che precedentemente avrete fritto (con il loro olio di cottura), infine le olive nere. Amalgamate bene il composto e versatelo in una teglia con carta forno. Spolverate con il pan grattato. Infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25 min a funzione ventilato. Servite tiepido.

"Colazione delle ladies"

Submitted by Vinaigrette on Gio, 09/07/2009 - 21:47
Argomenti:
Niko Romito

“Colazione delle ladies” il menu ideato dall'Abruzzesissimo chef “Due stelle Michelin” Niko Romito del ristorante Reale di Rivisondoli per le mogli dei capi di stato presenti a L'Aquila per il G8.
Gelato di “roveie”( legume selvatico quasi estinto dolciastro) con guanciale di Paganica croccante, Baccalà macerato in olio extravergine di oliva con granita di patate e assoluto di peperoni arrosto, Tortello liquido di piselli con pomodoro fresco basilico e pecorino, Vitello glassato con orapi croccanti e macedonia tiepida di patate, Caldo freddo di cioccolato e finocchio. Particolare il pane: pane di solina (farina di grano tenero di alta montagna) pane di saragolla (farina quasi estinta utilizzata molto dai contadini negli anni 50). Anche i vini saranno della migliore tradizione abruzzese: Masciarelli, Valentini, Barba e Marramiero.

Baccalà di Carlo

Submitted by Vinaigrette on Dom, 18/03/2007 - 23:17
Baccalà
Baccalà

Chi è Carlo???!!! Ma l'amatissimo marito di Francesca, la mitica FrancescaV, che pian piano, meritatamente, ha conquistato tutto il "paese" dei foodblogger. La ricetta, questa QUI , era stata adocchiata da un po' e poichè dallo schermo emanava un gradevolissimo profumino, eccoci qui a ripeterla con l'aggiunta di qualche pezzetto di patata, tanto per riempire gli spazi lasciati dalla cipolla "in dotazione" troppo piccola. Va proprio detto che l'aggiunta finale dei semi di finocchio ha donato al piatto un gusto davvero eccellente. Anche i capperi di Pantelleria, regalo della carissima Rita, hanno fatto la loro parte. Grazie ancora a Rita, e naturalmente tantissimi ringraziamenti
a Carlo.

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici