Buone Vacanze 2010

Submitted by Vinaigrette on Mer, 11/08/2010 - 13:24
Faggeta Ateleta

"Avanza sulla scia dell'arcobaleno,
avanza sulla scia di una canzone,
e tutto sarà bello per te.
C'è una strada fuori da ogni oscura foschia,
oltre la traccia dell'arcobaleno."

Canto Navajo

Faggeta Ateleta (AQ) per ritemprare mente e corpo

Pallott' casc' e ova (Polpette cacio e uova)

Submitted by Vinaigrette on Dom, 14/12/2008 - 21:12
Polpette di Formaggio

La condivisione di uno dei pezzi forti della cucina tradizionale abruzzese è di grande soddisfazione soprattutto se si confessano i reiterati fallimenti che hanno preceduto il più che dignitoso ultimo risultato (quello della foto). E già, perchè si fa presto a dire mescolare gli ingredienti, formare delle polpette e friggerle, il tutto non è proprio così banale: la mollica deve essere di pane tipo casereccio, non fresco ma neanche troppo raffermo, idem per il formaggio; la proporzione tra gli ingredienti va calibrata a seconda della consistenza degli stessi e della grandezza delle uova. Una volta, però, azzeccato l'impasto, ogni successiva ripetizione è garantita. Il suggerimento è di prepararne un bel po', giacchè ci si trova, e di congelarne una parte.
La ricetta completa prevede "la discesa" delle polpette, una volta fritte, in un sughetto di pomodoro molto leggero (c'è chi aggiunge anche stiscioline di peperoni).

Ingredienti
200 gr di formaggio grattugiato misto (rigatino, parmigiano)
2 uova
mollica di pane raffermo q.b.
un ciuffo di prezzemolo
uno spicchio di aglio
olio per friggere (di arachidi o di oliva)
Preparazione
Rompete le uova in una ciotola, mescolate con una forchetta e versate a pioggia il parmigiano. Aggiungete la mollica di pane mescolata con aglio e prezzemolo tagliuzzati finemente fino ad ottenere un composto morbido. Fate riposare l'impasto per 15 minuti, quindi formate delle polpette oblunghe(quenelle) aiutandovi con due cucchiai. Friggete in olio bollente e scolate su carta assorbente.

Timballo di lasagne alle erbe di campo

Submitted by Vinaigrette on Mar, 28/11/2006 - 23:54

Timballo alle erbe di campo-12
Timballo alle erbe di campo
Timballo alle erbe di campo-4

Grande onore ai meriti per questa preparazione che ha riunito esperienze, passioni e fantasie diverse. Dunque l'origine è casa di Daniela (che utilizza spinaci). Vinaigrette apprezza grandemente e, approfittando dello splendido tempo in quel di Ateleta (AQ) e della altrui generosità pensa di sostituire spinaci con erbe di campo. La cara maestra di erbe Elisena (Lisetta per gli amici), provvede alla raccolta delle verdure selvatiche e alla illustrazione delle differenze tra un'erba e l'altra, là dove tutto, agli inesperti (leggasi Vinaigrette), appare cicoria di campagna; la mamma lava, lessa e ripassa in padella le verdure raccolte e prepara anche le sfoglie di pasta (con un sorrisino tra il perplesso e lo scettico all'idea del seguito proposto). Risultato: un semplice e ottimo timballo che ha reso perfetto il già bellissimo fine settimana.

Ingredienti
per 6 persone
4 uova di pasta
1 kg di erbe di campo (broccoli selvatici, rapastrello, cicorietta - in mancanza spinaci o rape)
2 scamorze
80 gr di parmigiano
1/2 lt di besciamella
uno spicchio di aglio, olio extravergine di oliva, sale q.b.
Preparazione
Lavate benisimo le verdure, lessatele brevemente e ripassatele in padella con l'olio e l'aglio (volendo anche un pezzettino di peperoncino).
Preparate le sfoglie di pasta (oppure compratele belle e pronte), lessatele due alla volta, per qualche minuto in abbondante acqua salata, scolatele man mano nell'acqua fredda e mettetele ad asciugare sopra un canovaccio pulitissimo.
Tagliate le scamorze a cubettini e preparate la besciamella.
A questo punto, in una pirofila imburrata mettete un primo strato di sfoglie, cospargete di verdura, scamorza, besciamella e parmigiano, proseguite con altre sfoglie e gli altri ingredienti fino a chiudere con un doppio strato di sfoglia da cospargere con besciamella e una spolveratina di parmigiano. Infornate a 180° pe 20 minuti.

Altre immagini della ricetta sono disponibili su Flickr: Timballo alle erbe di campo

Gnocchetti di polenta con fagioli borlotti o cannellini

Submitted by Vinaigrette on Dom, 22/10/2006 - 22:04
gnocchetti e fagioli-2-1bis
gnocchettini-di-polenta-con
gnocchetti-e-fagioli-13-1
gnocchettini di polenta con fagioli cannellini-4

Questi gnocchetti, originari di Ateleta (AQ) (dove si fanno con il pomodoro) come già raccontato in precedenza, si preparano con la polenta che avanza da altre circostanze, (se ne fa appositamente di più rispetto alle aspettative mangereccie) Se, però,il gradimento è tale da non consentire attese rispetto al domestico calendario culinario allora ben tre sono le possibilità che vi si offrono: comprare polenta precotta, pronta in pochi minuti; utilizzare il Bimby che mescola per 45 minuti al vostro posto; girare il paiolo per 45 minuti -senza sconti- magari organizzando turni con malcapitati dei vostri dintorni

Ingredienti
INGREDIENTI
350 gr di polenta (gia cotta)
50/100 gr di farina 0
350 gr di fagioli cannellini (o borlotti) lessati
un fettina di guanciale
olio, aglio, peperoncino
prezzemolo ed erba cipollina
sale q.b.
Preparazione
Impastate la polenta con la farina mettendone un poco alla volta. Fate riposare l'impasto per una ventina di minuti, quindi ricavate dei cordoncini lunghi che taglierete a gnocchettini. Ci vuole un po' di pazienza ma il risultato finale e ben degno della modesta fatica. Intanto in una casseruola fate imbiondire nell'olio, l'aglio e il peperoncino, aggiungete il guanciale taglizzato e versate i fagioli con un po' della loro acqua di cottura. Fate insaporire a fiamma molto bassa. Aggiungete un momento prima di spegnere la fiamma il prezzemolo e l'erba cipollina tritati finissimamente. In abbondante acqua salata cuocete gli gnocchetti (sono pronti appena vengono a galla), scolateli non bene, versateli in una zuppiera, aggiungete i fagioli coprite per 2/3 minuti. Scoperchiate, spolverizzate con un altro pochino di prezzemolo fresco e voilà.

Le immagini complete della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Gnocchetti di polenta con fagioli

Gnocchi Di Polenta Con Gli Olaci (O Con Spinaci O Con le Cime Di Rapa)

Submitted by Vinaigrette on Dom, 22/01/2006 - 19:34
Gnocchi Di Polenta Con Gli Olaci (O Con  Spinaci O Con le Cime Di Rapa)

Chi ama la polenta sa che quando ci si impegna nella preparazione è cosa buona prepararne più del necessario.
La parte in eccesso, infatti, si può utilizzare in molti modi.
Uno di questi, davvero originale è la ricetta che vi proponiamo, (libera interpretazione dell'originale di Ateleta- AQ) da realizzare con gli olaci -se avete la fortuna di conoscerli e di averne a disposizione (in questo periodo solo nel congelatore)- altrimenti con gli spinaci comuni o, meglio ancora con le cime di rapa purchè tenere.

Ingredienti
Per 4 persone
350 gr di polenta già cotta
100 gr di farina
una foglia di cipolla
60-80 gr di guanciale
500 gr di olaci
2 cucchiai di pecorino grattugiato
un pezzetto di peperoncino piccante - se gradito
olio e sale q.b.
Preparazione
PREPARAZIONE
Impastate la polenta con la farina (più o meno rispetto alla quantità indicata, a seconda della consistenza della polenta - l'impasto deve essere morbido) e ricavatene degli gnocchi non troppo grossi. Mettete in una padella un pochino di olio extravergine di oliva, l'olio e soffriggete leggermente la foglia di cipolla fatta a striscioline e il guanciale tagliato a pezzetti. Aggiungete gli olaci precedentemente scottati in pochissima acqua bollente. Fate insaporire. In una capace pentola portate a l'acqua a bollore, aggiungete il sale qb e buttate gli gnocchi. Non appena questi vengono a galla ritirateli con una sciumaruola e versateli nella padella con la verdura. Fate saltare delicatamente e cospargete di pecorino grattugiato.

Le immagini della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Gnocchi di polenta

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici