Tutto Sulle Ricette E Molto Altro Ancora

Funghi Ripieni

Submitted by Vinaigrette on Mer, 04/01/2006 - 18:41
scarola
Ingredienti
Per 4 persone
500 gr di funghi champignon belli sodi
2 pugnetti di mollica di pane tipo casereccio
due cucchiai di parmigiano
un uovo
due cucchiai di olio
1 dl di vino bianco
mezzo spicchio di aglio, prezzemolo e sale q.b.
1/2 limone
Preparazione
Mescolate la mollica, il parmigiano e l'uovo. Aggiungete l'aglio e il prezzemolo tritati molto finemente.
Pulite ben bene i funghi con un canovaccio e lavateli rapidamente.
Togliete i gambi e svuotate un pochino le cappelle, spruzzatele con il sale e riempile con la mollica condita.
Spruzzate i gambi con il succo di limone.
Sistemate le cappelle ripiene in una teglia con l'olio e i gambi sgocciolati e spezzettati e ponete sul fuoco a fiamma vivace. Dopo 5 minuti, bgnate con il vino, fate evaporare un po', abbassate la fiamma e continuate la cottura a fuoco dolce per circa 15 minuti. Se il fondo dovesse asciugare aggiungete un pochino di acqua calda. Prima di servire mettete in forno a grigliare per qualche minuto.

Il fondo di cottura (con i gambi trifolati) può essere utilizzato per guarnire oppure per condire una bella spaghettata o, ancora per i cannelloni di crespelle che presto vi racconteremo (se trattasi di semplice promessa o di trasparente minaccia sta a voi dire)

Tag:

Minestra Di Riso E Lenticchie

Submitted by Vinaigrette on Gio, 29/12/2005 - 17:53
minestra-riso-e-lenticchie

Per 4 Persone

Ingredienti
200 gr di riso
200gr di lenticchie piccole
due patate
un pomodoro maturo
un aglio vestito (con tutta la buccia)
un pezzetto di peperoncino (facoltativo)
una foglia di lauro
un cucchiaio di olio extravergine di oliva
sale grosso q.b.
Preparazione
Lavate bene le lenticchie e mettetele a bagno per un paio d'ore in una pentola nella quale poi dovrete cuocerle. Se l'acqua è eccessiva, scolatene un po' e aggiungete le patate tagliate in 4 pezzi, il pomodoro spellato, privato dei semi e tagliato a pezzetti, l'aglio e la foglia di lauro. Fate cuocere molto lentamente. Quando le lenticchie saranno cotte, in un'altra pentola con abbondante acqua salata cuocete il riso e, quando questo è ancora piuttosto al dente, scolatelo e versatelo nella prima pentola con le lenticchie e completate la cottura. Aggiungete l'olio a crudo e servite.
Tag:

Merluzzo Con Patate Timo Ed Erba Cipollina

Submitted by Vinaigrette on Sab, 24/12/2005 - 10:20
Merluzzo al forno con patate
Merluzzo al forno con patate
merluzzo con patate
merluzzo con patate
patate con erba cipollina

Chi non ha modo di acquistare pesce fresco in occasione di cenoni e simili può non rinunciare alla tradizione utilizzando, come in questo caso, merluzzo surgelato. Il risultato è, comunque, più che buono.

Ingredienti
Per 6 persone
Una confezione di Merluzzo (o Nasello) surgelato
600 gr di patate
3 cucchiai di olio
una foglia di alloro
mezzo spicchio di aglio
timo, erba cipollina, sale q.b.
Preparazione
Fate scongelare il merluzzo in frigo. Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a fette di circa mezzo centimentro. Conditele con due cucchai di olio la foglia di alloro spezzettata, l'erba cipollina e un pizzico di sale. Girate bene. Prendete il merluzzo, sbriciolatelo grossolanamente con la forchetta, conditelo con un cucciaio di olio, l'aglio tagliato finissimo un po' di sale e il timo.
In una teglia fate uno strato di patate e sopra queste ponete il merluzzo e livellate. Sigillate con la carta stagnola e mettete in forno preriscaldato a 220°. Quando sentite che sfrigola bene, abbassate a 180° e fate cuocere per circa 15/25 minuti (dipende dal tipo di patate)
Togliete dal forno, eliminate la stagnola (volendo potete spolverizzare di pan grattato) e fate rosolare per altri cinque minuti.

Naturalmente potete utilizzare pesce fresco. In questo caso consigliamo di far sfilettare i merluzzi o altro direttamente dal pescivendolo.
Le immagini della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Merluzzo Al Forno Con Patate

Timballo di crepes al radicchio trevigiano

Submitted by Vinaigrette on Gio, 22/12/2005 - 13:02
Timballo al radicchio
Timballo (preparazione)
timblallo (preparazione)
radicchio

L'attenzione questa volta è indirizzata agli abbastanza abili che già sanno come preparare le crepes e che, se non conoscono ancora questo timballo, una volta provato, non potranno fare a meno di inserirlo tra i piatti di abituale preparazione domestica, perchè, oltre che buono, è di gran bella figura.

Ingredienti
Per 6/8 persone
5 Crepes della stessa domensione dello stampo (da mettere in forno)
oppure tante crepes più piccole quante sono necessarie per uno stampo rettangolare
500 gr di radicchio trevigiano
un piccolo scalogno
due cucchiai di olio extravergine di oliva
20 gr di burro
due cucchiai di farina
1/2 lt di brodo di pollo sgrassato (va bene anche quello di dado)
200 gr di fontina valdostana
250 gr di polpettine mignon (o 150 gr di prosciutto cotto tritato)
50 gr di parmigiano grattugiato
50 gr di noci spezzettate
sale q.b.
Preparazione
Fate appassire lo scalogno in una padella con l'olio e aggiungete il radicchio ben lavato e tagliato a striscioline. Mentre brasate il radicchio, preparate la vellutata facendo sciogliere il una casseruola il burro lentamente. Al burro fuso aggiungete la farina e fate tostare, quindi versate il brodo caldo e rimestate fino a quando la vellutata sarà addensata, facendo attenzione che non si formino grumi (buono, a questo scopo, l'uso della frusta).
Ora prendete uno stampo a cerniera (o una teglia da forno), e, a strati, mettete la prima crepe con radicchio, polpettine, fontina, cucchiaiate di vellutata e parmigiano. Terminate con una crepe che cospargerete di vellutata e noci spezzettate. Infornate a 180° per 15/20 minuti.

Le immagini della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Timballo di crepes al Radicchio Trevigiano

Tag:

Pasta E Fagioli Di Daniela

Submitted by Vinaigrette on Dom, 18/12/2005 - 11:53
DSCN0194

Ricette sulla pasta e fagioli ce ne sono proprio tante: con le cotiche, con l'osso di prosciutto, col battuto di lardo, con verdure varie, tutte buone ma quella di Daniela è semplice e speciale, e diventa per principianti se si comprano i fagioli già belli e pronti. (si consigliano, comunque, i borlotti nel barattolo di vetro).

Ingredienti
Per 4 persone
gr 200 di fagioli borlotti secchi
gr 400 di sagnette fresche (altrimenti 300 gr. di tubettini o conchigliette)
mezzo peperone dolce
uno spicchio di aglio
un pezzetto di peperoncino (la quantità dipende da quanto è piccante e dai gusti dei commensali)
Preparazione
Mettete a bagno i fagioli per almeno 12 ore, quindi cuoteceteli, appena coperti di acqua, a fiamma molto bassa (ideale la pentola di coccio). Se i fagioli rimangono scoperti, durante la cottura, aggiungete poca acqua bollente. NON mettete sale.
A cottura dei fagioli, schiacciate l'aglio e fatelo imbiondire,in un pentolino con due cucchiai di olio, insieme al pezzo di peperone dolce e al peperoncino.Unite i pomodori a pezzetti, un pizzico di sale grosso, coprite parzialmente con un coperchio e fate restringere.
Nel frattempo Lessate la pasta prescelta in acqua salata e, a metà cottura, scolatela, rimettetela nella pentola, aggiungete i fagioli e il sughetto e continuate la cottura. Quando la pasta è ancora al dente, spegnere la fiamma, incoperchiare e lasciar riposare per 5 minuti.

A proposito della cottura dei fagioli, giacchè ci siete, cuocetene di più, la quantità che non vi occorre subito potete conservarla in frigo per qualche giorno e preparare qualche altro piatto oppure suddividerla in barattoli di vetro da far bollire a bagno maria per 20 minuti. In caso di successo strepitoso della ricetta avrete così la possibilità di riproporla con immediatezza.

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici