Antipasti, Primi Piatti e Pietanze di Pesce

Linguine alle vongole veraci con zucchine

Submitted by Vinaigrette on Mar, 23/03/2010 - 21:06
linguine alle vongole veraci<br />

Non che ci sia molto da aggiungere a quanto già detto e fatto in proposito da molti food blogger se non che ai mitili in questione si possono felicemente abbinare verdure e ortaggi come broccoli, zucchine, asparagi ecc. e che le vongole non veraci sono comunque buonissime

Ingredienti
per 4 persone
350-400 gr. di linguine (o spaghetti)
1 kg. di vongole veraci (o vongole classiche)
un paio di piccole zucchine
mezzo bicchiere (scarso) di olio extravergine di oliva
mezzo bicchiere di vino bianco secco
un ciuffo di prezzemolo
1-2 spicchi di aglio
sale q.b.
pepe se gradito
Preparazione
Innanzitutto mettete a spurgare le vongole in acqua salata (ma non troppo) per 4-5 ore, lavatele quindi benissimo sotto l'acqua corrente e ponetele in un capace tegame insieme all'olio (meno un cucchiaio che terrete per le zucchine), al vino, gli spicchi di aglio e il prezzemolo. Incoperchiate e fate saltare a fiamma molto vivace fino a che le vongole non saranno aperte, quindi sgusciatene una parte, filtrate il liquido in modo da eliminare eventuali residui di sabbia. In un'altra padella fate trifolare le zucchine con un cucchiaio di olio e un poco di prezzemolo tritato. Nel frattempo lessate la pasta al dente, scolatela, versatela la nel tegame con le vongole e il loro sughetto, aggiungete le zucchine, fate andare qualche minuto e servite.

Baccalà di Nonno Dino

Submitted by Vinaigrette on Ven, 05/03/2010 - 20:19
Baccalà di Nonno Dino

Foto e ricetta inviate da Katia 2 (la prima è l'amica dei Nocciolini all'Amarena). Katia è una simpatica ragazza, entusiasta della vita, che adora suo Nonno e le sue specialità culinarie, tanto da imitarne , con successo, le gesta, come nel caso del Baccalà doverosamente intitolato a suo nome. Grazie Nonno Dino, a nome della blogosfera che di sicuro si aspetta ulteriori proposte.

Ingredienti
x 4 persone:
500 g di baccalà
200 g di peperoni verdi o gialli
200 g di pane non molto raffermo (4 fette senza crosta)
20 olive nere al forno
1 manciata di pan grattato
Preparazione
Mettete a bagno il baccalà x 2 giorni, ricordandovi di cambiare
l'acqua ogni 6/8 ore. Sfilacciate in piccoli pezzi il baccalà con le mani, eliminando le spine e i filamenti, aggiungete la mollica di pane sbriciolata (più il pane e' fresco, meglio si sbriciola), poi i peperoni tagliati sottili che precedentemente avrete fritto (con il loro olio di cottura), infine le olive nere. Amalgamate bene il composto e versatelo in una teglia con carta forno. Spolverate con il pan grattato. Infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25 min a funzione ventilato. Servite tiepido.

Cotolette di mazzancolle

Submitted by Vinaigrette on Gio, 03/12/2009 - 21:52
cotolette di mazzancolle

Ancora una ricetta di pesce in favore di bambini (grandi e piccini) che richiede solo un pochino di pazienza, abbondantemente compensata dagli apprezzamenti dei commensali (di cui sopra). La quantità delle mazzancolle da acquistare dipende, naturalmente, dal numero delle persone coinvolte ma anche dal numero delle pietanze.

Ingredienti
2-3 mazzancolle a persona (se servite come antipasto, di più se pietanza)
un uovo
farina e pan grattato q.b.
olio di arachidi
sale q.b.
Preparazione
Lavate i crostacei, togliete teste e guscio lasciando le codine, eliminate il filetto, dividete delicatamente la polpa a metà (vedi foto)e battetela con il batticarne in modo da appiattirla un po' (senza strapparla) passate le mazzancolle nella farina, quindi nell'uovo sbattuto, nel quale avrete sciolto un pizzico di sale, infine nel pan grattato, fate riposare qualche minuto e poi friggete in abbondante olio di arachidi. Scolate su carta assorbente, trasferite su altra carta assorbente e servite.

Shiacciatine di Merluzzo con Prezzemolo e Coriandolo

Submitted by Vinaigrette on Dom, 29/11/2009 - 18:05
Schiacciatine di Merluzzo al prezzemolo

Figli e figlie sono sempre "creature" anche quando, terminati gli studi universitari, continuano a rifiutare il pesce perchè: "ha le spine". Le mamme viziatrici allora si premurano di eliminare la causa del disdegno con molta attenzione e di rendere i merluzzetti, ridotti a briciole, più apprezzabili ad occhio e palato sotto forma di semplici schiacciatine, in questo caso arrostite alla piastra.
Un po' meno saporite ma ugualmente buone le schiacciatine preparate con i cuori di merluzzo o nasello surgelati.

Ingredienti
Un merluzzetto a persona
qualche cucchiaio di mollica di pane bagnata e strizzata
uno spicchio di aglio
un ciuffetto di prezzemolo
un pizzico di coriandolo in polvere (facoltativo)
un cucchiaio di olio extravergine di oliva (o più a seconda del quantitativo di pesce e mollica)
sale q.b.
Preparazione
Cuocete il pesce a vapore, spinatelo con attenzione, sbriciolate la polpa ottenuta con la forchetta, aggiungete la mollica di pane, l'aglio e il prezzemolo tritati, l'olio il sale e , volendo, il coriandolo, mescolate bene, ricavate delle polpette che andrete a schiacciare cercando di mantenere la forma arrotondata e ad arrostire su di una piastra arroventata. (se non snobbate il fritto aggiungete un uovo sbattuto per legare gli ingredienti)

Mazzancolle al lardo di colonnata

Submitted by Vinaigrette on Dom, 30/11/2008 - 21:33
Mazzancolle
MAzzancolle
Mazzancolle
Mazzancolle
Mazzancolle

Delle mazzancolle è scritto qui, del lardo di colonnata si è detto già, non resta che postare la buonissima ricetta copiata pari pari all'amica Rosetta che già in occasione precedente ha dato prova di grande abilità culinaria.

Ingredienti
Mazzancolle 2 - 3 per commensale
Lardo di colonnata: tante fettine quante sono le mazzancolle
Un bel ciuffo diprezzemolo
uno spicchio di aglio
peperoncino piccante
olio extravergine di oliva
NO sale
Preparazione
Lavate le mazzancolle, lasciate la testa e la codina e togliete il guscio centrale. Ponete le mazzancolle in una ciotola, spolveratele di abbondante prezzemolo tritato, aggiungete aglio e peperoncino, coprite interamente di olio e lasciate marinare per qualche tempo (più è, meglio è). Al momento di cuocerle, toglietele dall'olio, scolatele bene, tamponate con carta assorbente, fasciate la parte senza guscio con il lardo di colonnata, mettetele in una capace padella e cuocete a fuoco vivace per pochi minuti (sia da un verso che dall'altro) (oops! Rosetta è intevenuta per correggere: non in padella ma in forno)

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici