Tutto Sulle Curiosità

Pentole Nella Storia

Submitted by Vinaigrette on Gio, 02/03/2006 - 09:11
Argomenti:
padella

Fin dalle scuole elementari (oggi dette primarie di primo grado!!!) abbiamo imparato che l'uomo scoprì, casualmente, il fuoco durante il paleolitico, scoperta che consentì di cuocere i vegetali e le carni e che diede origine alla costruzione di attrezzi e strumenti all'uopo man mano sempre più adatti.
Nei secoli dei secoli, infatti, la pentola si è evoluta e da mero contenitore che divideva i cibi dal fuoco si è trasformata in strumento atto a soddisfare le molteplici e diversificate esigenze della cucina contemporanea. Molto interessante il 'Museo delle pentole nella storia' di Rozzano (MI), unico al mondo ad essere dedicato esclusivamente al tema. Fondato nel 1985 dalla AMC Italia s.p.a. , conserva esemplari dal III sec. a.C. alla metallurgia avveniristica.

cucina tedesca

Dal 1980 in poi sono stati ricercati in tutta Italia esemplari
unici di strumenti di cottura. Il materiale è stato restaurato
e datato secondo i criteri del Museo Archeologico di Milano
ed è stata effettuata una scelta degli esemplari più rappresentativi.
Vi sono reperti romani, pentole di coccio e metallo,
la prima pentola a pressione del 1930, le pentole "armate"
da una maglia di ferro simile alla rete da pesca caratteristica
delle coste italiane dal 1300 in poi, pezzi provenienti
dalle cucine delle Corti Rinascimentali e la ricostruzione di
una bottega del calderaio con tutti gli strumenti per fabbricare
le pentole, perfettamente funzionanti.
Infine si possono trovare in mostra anche autentiche cucinette
d'epoca funzionanti e cucine per le bambole del 1800.
Per informazioni: Museo della Pentola,Via Curiel, 242
20089 Rozzano (MI), tel. 02/575481, fax 02/57512265

http://www.collezionare.com
http://www.assomet.it

Tag:

Baby Plane

Submitted by Vinaigrette on Dom, 05/02/2006 - 22:52
aereo

Crediamo che tutti, ma proprio tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sperimentato il sistema per mangiare o far mangiare la "terribile"pappa. Parliamo del cucchiaino finto aereo che plana fino alla svogliata bocca inappetente o viziata (il risultato non cambia). Bene, BabyPlane è un cucchiaino che almeno ci consente di evitare la spudorata menzogna perchè è davvero un piccolo aereoplano, tutto colorato per invogliare Matteo e i bimbi come lui a mangiare tutta la pappa! (si spera vivamente che funzioni). dbliving

Tag:

Ciliegine Non Solo Sulla Torta

Submitted by Vinaigrette on Ven, 20/01/2006 - 23:17
Argomenti:
Ciliegine Non Solo Sulla Torta
Vi siete mai chiesti come si riesca a infilare la ciliegina e il liquore in certi “boeri” industriali, sul tipo dei famosi “Mon Cheri”? Chi immagina che liquore e ciliegia vengano sistemati in “gusci” vuoti, successivamente chiusi da una sorta di coperchio di cioccolato, si sbaglia: il sistema sarebbe complicato, lento e costoso; oltretutto (guardare per credere), i prodotti non presentano alcun segno di saldatura. Le ciliegine sotto spirito vengono circondate da un blocchetto di pasta di zucchero semisolido, trattato con particolari enzimi; i blocchetti – cui viene data la forma desiderata – sono quindi immersi nella cioccolata fusa, che forma l’involucro esterno. Una volta al chiuso e al buio, gli enzimi sciolgono lo zucchero, che assume un po’ di alcol dalla ciliegina stessa, e il gioco è fatto

restaurantforyou

Tag:

Polsonetto

Submitted by Vinaigrette on Ven, 13/01/2006 - 23:15
polsonetto02

Recipiente con lungo manico, usato per preparare creme, bechamelle, caramello, cioccolata ecc. Può essere di due forme: una per la cottura sulla fiamma, poco profonda e con il fondo piano a spigolo arrotondato e l'altra per la cottura a bagnomaria, stretta e profonda a forma di cono, con il fondo arrotondato. Dire che è indispensabile per la buona riuscita delle vostre leccornie sembra eccessivo, ma provate a preparare uno zabaione con il polsonetto di rame non stagnato, mmmh! tutta un'altra cosa.

Tag:

'Artis Magiricoe Libri X' O Meglio 'De Re Coquinaria'

Submitted by Vinaigrette on Mar, 03/01/2006 - 22:07
de-re-coquinaria01

Una delle più antiche pubblicazioni dedicate alla gastronomia è : "Artis magiricoe libri X" famoso come De re coquinaria attribuito a Marco Gavio Apicio, ricco patrizio, gaudente, raffinato gastronomo e maestro di arti culinarie che visse nella Roma dell’Età imperiale. I giovani romani, anziché frequentare le lezioni di filosofi e rétori, facevano a gara per essere ammessi alle scuole di cucina.

Essi stavano a guardare con occhi infuocati e bocca spalancata, lanciando violente grida di gioia in mezzo al borbottio ed al ribollire delle salse che gorgogliavano sul fuoco.

I super dotti cucinieri hanno la possibilità di consultare l'opera nella lingua originale; gli altri che, comunque, vogliono conoscere l'arte gastronomica dell'antica Roma, dovranno accontentarsi di traduzioni; i probi morigerati inappetenti possono, invece, unirsi allo sdegno di Seneca e Plinio.

de-re-coquinaria02
Che ne è stato della nostra Roma, ove si impone ai filosofi di lasciare la città perché sospettati di corrompere i giovani, proprio mentre questo Apicio ha trasformato in professione la scienza culinaria ed ha corrotto con la sua dottrina un’intera epoca?
il suo metodo di ingrassare i maiali con i fichi secchi e di far loro bere piccole quantità di mosto dolce prima di macellarli, avendo il fine di ricavarne un fegato particolarmente saporito, lo fa ritenere.. il più grande scialacquatore di tutti i tempi…

(da Taccuini Storici)

Tag:

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici