Tutto Sui Consigli Pratici

Afrodisiaco

Submitted by Vinaigrette on Dom, 06/04/2008 - 22:24
Lilly e il Vagabondo

A dare origine al termine non poteva che essere Afrodite, dea dell'Amore; sulla questione concreta il mondo continua ad interrogarsi da tempo immemorabile, con risposte, tutto sommato, di scarso convincimento e riconducibili, prevalentemente, all'auspicio.
Un recente contributo alla causa viene molto simpaticamente offerto da Martino, casualmente incontrato su: Il Giornale del Cibo, il quale, nel dirottare la dotta problematica dalla biochimica alla psicologia, oltre a svelarci che non sono le pietanze di un convito ad essere afrodisiache ma l'atmosfera ambientale di questo, ci offre spunti di riflessione da ponderare adeguatamente prima di avventurarci nella organizzazione di una seduttiva serata molto più che semplicemente romantica.

Non è afrodisiaco:
il caminetto finto, il sottofondo musicale di un cantautore del filone depressivo (esempio: Luca Carboni), il perfezionismo ansioso del padrone di casa, un convito a tre (eccezion fatta se il terzo è intrigante), il telefono che squilla continuamente, il vino bianco caldo, la Fanta a tavola. Un invito a cena alle sette e mezzo accompagnato dalla raccomandazione: «Sii puntuale perché mi piace mangiare presto» e mettersi a lavare i piatti immediatamente dopo mangiato. Peggio ancora se ci si lascia aiutare. Sempre in tema di dopocena, è micidiale offrire tisane digestive, bicarbonato e citrosodina, fumare sigari (molti all'odore vomitano) e proporre superalcolici con l'insistenza tipica di chi sta puntando alla ciucca. L'illuminazione centrale di un lampadario in stile, la tovaglia con le rondini del Mulino Bianco e la conversazione sui seguenti temi: recessione, questione morale, fidanzamenti e matrimoni precedenti, salute e affari. Con un'eccezione: se siete ricchi sfondati l'argomento «affari» può essere molto afrodisiaco. Perniciosissimo è l'argomento «mamma», non ne parliamo se questa compare in foto sui soprammobili o, peggio, se si trova in casa, in camera sua, che guarda la tv o dorme.
È afrodisiaco:
un invito alle ventuno, il caminetto vero, il telefono staccato, un pranzo già preparato nel pomeriggio e solo da scaldare che eviti andirivieni convulsi dalla tavola alla cucina.
La tovaglia ricamata, la coppia di bicchieri, uno per il vino e uno per l'acqua, la candela a centro tavola purché non sia a forma di coccinella o col bassorilievo del presepe. Molto afrodisiache quelle nere, ma promettono un dopocena di raffinatezza che bisogna essere in grado di mantenere.

mini cheese cake

Submitted by Vinaigrette on Dom, 30/03/2008 - 20:42
cheese cake mignon

A volte capita che il dolce preparato con tanta cura, una volta in forno, si bruciacchi un po' ai bordi. Poco male se destinato a colazione/merenda/fine pasto casalinghi, si gusta ugualmente anche se la sola parte centrale. Se, invece, costituisce dessert da offrire a fine cena ad amici che decantano le vostre abilità e che stanno per arrivare a momenti, allora il suggerimento che si propone è da seguire in tutta fretta: ritagliare tanti piccoli mignon con stampini cilindrici e voilà, la brutta figura è scongiurata.
Il dolce in questione era questa cheese cake

Piccolo Glossario

Submitted by Vinaigrette on Dom, 05/02/2006 - 09:41
Argomenti:
cucina

A richiesta dei nostri apprezzatori principianti offriamo un "glossarietto" modesto, ma sufficiente a consentire disquisizioni gastronomiche con gli esperti.

ACIDULARE: aggiungere ad un liquido succo di limone o aceto.

ADDENSARE: rendere salse o minestre più dense aggiungendo fecola di patate, maizena, burro, panna, tuorli d'uovo o puree vegetali.

AMALGAMARE: mescolare più elementi fino ad ottenere un composto omogeneo.

APPASSIRE: cuocere a fuoco molto lento con coperchio.

glossario1

BAGNOMARIA: Due recipienti uno dentro l'altro, il primo dei quali contiene acqua più o meno bollente e il secondo la preparazione da cuocere.

BARDARE:ricoprire carni, pesce, pollame, selvaggina, con fettine di lardo per proteggerli dall'eccessivo calore durante la cottura; ad esempio, bardare le quaglie con pancetta prima di cuocerle.

Tag:

Crepes alla maniera di Vinaigrette

Submitted by Vinaigrette on Ven, 06/01/2006 - 22:24
Crepes
Crepes
Crepes
http://www.meaculpa.it

Tutte le indicazioni e le ricette riferite alle crepes (o crespelle o scrippelle per i Teramani) indicano il latte quale ingrediente fondamentale insieme alle uova. Non è detto, però, che come fan tutti sia proprio ciò che è meglio. Provate anche voi a sostituire il latte con l'acqua (così come d'altronde si fa per le lasagne) e fateci sapere dei risultati.

Ingredienti
Due uova
200 gr di farina
3 dl acqua
un cucchiaio di olio extravergine di oliva
una grattatina di noce moscata (facoltativa)
un pizzico di sale
Preparazione
Mettete la farina in una ciotola e giratela con una spatola mentre versate l'acqua a filo. In un piatto sbattete le uova con un pizzico di sale. Versate le uova nella ciotola con la pastella di farina, girate bene e aggiungete il cucchiao di olio e la noce mostata, se gradita. L'impasto deve risultare piuttosto fluido. Strofinate una padella di 22/24 cm di diametro, con un pezzetto di carta da cucina unto di olio e mettetela sul fuoco a fiamma vivace. (Utilizzate un padellino di circa 15 cm di diametro se intendete preparare cannelloni invece che timballi, fagotti ecc).Versate l'impasto facendolo scivolare su tutta la padella e abbassate la fiamma. Quando la crepe comincia ad asciugare e a staccarsi dalla padella giratela con la spatola (se siete abili fatela saltare) e completate la cottura per altri 30 secondi. Procedete fino ad esaurimento della pastella.

Mescolare separatamente farina e uova, aggiungere il sale alle uova prima di sbatterle, evita che si formi la sciuma che costringe a far riposare l'impasto. In questo modo, pertanto, potete passare immediatamente alla cottura.
Vedi TutteLeFoto

Purea Di Patate - Non Solo New Look

Submitted by Vinaigrette on Mer, 04/01/2006 - 12:51
Argomenti:

Da Tania un piccolo suggerimento molto efficace. Povare per credere.

Aggiungete un pizzico di zafferano al semplicissimo puré di patate: ne guadagna in sapore e in aspetto!

Tag:

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici