Tutto Sui Primi Piatti

Sagne E Ceci

Submitted by Vinaigrette on Mar, 14/02/2006 - 23:58

Una minestra semplice semplice ma molto buona, soprattutto se la pasta fresca la preparate in casa. Se non sieta ancora abbastanza bravi o non avete tempo, niente paura, quella comprata va comunque benone.

Sagne e Ceci
Sagne e Ceci
Ingredienti
per 4 persone
350 gr di ceci lessati
300 gr di sagne (o piccole pappardelle)
250 gr di pomodorini pachini
un rametto di rosmarino
uno spicchio di aglio
sale olio e peperoncino q.b.
Preparazione
Scaldate l'olio (4 cucchiai) con l'aglio, il peperoncino e il rametto di rosmarino; aggiungete quindi i pomodorini e dopo 5/8/ minuti i ceci precedentemente cotti (o acquistati in barattolo), aggiustate di sale e continuate la cottura per 15 minuti. A parte lessate le sagne per pochi minuti, scolatele (non troppo), versatele nella casseruola con i ceci, fate insaporire per 5 minuti, segnete il fuoco, incoperchiate e, prima di servire, fate riposare per altri 5-10 minuti.

Le immagini della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Sagne

Tag:

Involtini Di Bieta Con Risotto

Submitted by Vinaigrette on Lun, 13/02/2006 - 01:43

Una ricetta, questa, che offre diverse possibilità. Potete fermarvi, infatti al risotto con le bietoline oppure, con questo, farcire alcune foglie di bieta intere, appena scottate, passando gli involtini realizzati in forno a gratinare. Gli involtini si possono servire come primo piatto, come pietanza o come contorno ( di accompanamento, per esempio ai saltimbocca alla romana) Più di così!

Involtini di bieta con risotto
Involtini di bietoline con risotto ai formaggi
Ingredienti
per 4 persone
400 gr di bietoline
350 gr di riso carnaroli
una cipollina
un bicchiere scarso di vino bianco
30 gr di burro
40 gr di parmigiano
80 gr di fontina valdostana
2 dl di salsa di pomodoro
sale olio qb
Preparazione
Scottate 8 foglie di bieta per 2 minuti in acqua bollente, scolatele in acqua fredda (per mantenere il colore) e mettetele ad asciugare sopra un canovaccio. Lessate la bieta rimanente al dente, scolatela conservando l'acqua di cottura alla quale aggiungerete un pizzico di sale grosso.
In una casseruola mettete il burro e un goccio di olio e fate appassire la cipolla a pezzetti; versate il riso e fatelo tostare bene; sfumate con il vino e aggiungete un poco alla volta l'acqua di cottura delle bietoline (mantenuta bollente) e le stesse erbette tagliate finemente. Prima che il riso sia completamente cotto spegnete il fuoco, mantecate con il parmigiano (conservandone un cucchiaio abbondante) e la fontina.
A questo punto avete due possibilità, fermarvi qui formando con l'aiuto di uno stampino dei piccoli timballini che cospargerete di parmigiano, e che potrete decorare con le foglie di bieta scottate, oppure sistemare sopra queste ultime cucchiaiate di risotto, avvolgendole delicatamente. Se avete scelto di proseguire, prendete una teglia da forno, mettetevi un filo di olio e metà della salsa di pomodoro, sistemate gli involtini ordinatamente, versate sopra ciascuno la restante salsa di pomodoro, cospargete di parmigiato e infornate a 200° per 15 minuti.
Si può servire sia come primo piatto sia come contorno.

Le immagini della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Involtini bieta

Tag:

Timballo Di Riso Con Carciofi Scarola E Uvetta

Submitted by Vinaigrette on Mer, 08/02/2006 - 08:48

A chi ama i carciofi ma non ha molta fantasia per variare le preparazioni, visto che la stagione è propizia, proponiamo questo timballo abbastanza facile da realizzare.

Timballo di riso carciofi e scarola
Timballo di riso carciofi e scarola
Ingredienti
Per 6 persone
500 gr di riso carnaroli
500 gr di cuori di carciofo
2 cespi di scarola
una scamorza
2 spicchi di aglio
5-6 capperi
una manciata di uvetta sultanina
un ciuffo di prezzemolo
1 uovo intero + un tuorlo
100 gr di parmigiano
mezzo bicchiere di latte
sale, pepe, olio extravergine di oliva q.b.
Preparazione
Innanzitutto mettete a bollire l'acqua per lessare il riso, quindi, in una capace casseruola, fate imbiondire gli spicchi di aglio schiacciati con 4 cucchiai di olio. Togliete gli agli,aggiungete i capperi e dopo qualche secondo i cuori di carciofo ben lavati e tagliati in 4-6 parti con il prezzemolo tritato. Girate di tanto in tanto (il fondo non deve seccare, se necessario aggiungete un po' di acqua calda) dopo circa 15 minuti mettete nella casseruola anche la scarola tagliata a listerelle e l'uvetta. Salate, girate, incoperchiate e fate brasare a fuoco lento. Intanto cuocete il riso al dente, scolatelo, aggiungetelo alle verdure e mantecate con 80 gr di parmigiano. A questo punto mttete la metà del composto di riso e verdure in una teglia da forno, coprite con la scamorza tagliata a fettine,aggiungete il restante riso e livellate bene. In un piatto sbattete le uova con i 20 gr di parmigiano rimasti e il latte, versate sopra il riso e infornate a 180° per 15 minuti.

Le immagini della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Timballo

Tag:

Spaghetti Al Pangrattato E Rosmarino

Submitted by Vinaigrette on Ven, 27/01/2006 - 23:43
Spaghetti Al Pangrattato E Rosmarino

Questa ricetta è per iperprincipianti squattrinati (si usava molto, un tempo tra studenti universitari) Infatti è facilissima e costa sostanzialmente 1 euro.

Ingredienti
per 6 persone
500 gr di spaghetti
150 gr di pangrattato
2 spicchi di aglio
1 peperoncino
un rametto di rosmarino
un ciuffetto di prezzemolo
2 dl di olio extravergine di oliva
Preparazione
Fate rosolare in una capace padella con l'olio, il peperoncino e gli spicchi di aglio affettati e privati del germe. Appena l'aglio comincia ad imbiondire aggiungete il rosmarino. Nel frattempo cuocete al dente gli spaghetti. Togliete aglio e rosmarino dalla padella, versate nella stessa padella gli spaghetti ben scolati, il pan grattato, il prezzemolo tritato e fate saltare per un minuto. (volendo si può aggiungere un'acciughina e/o far tostare il pangrattato in un'altra padella)
Tag:

Gnocchi Di Polenta Con Gli Olaci (O Con Spinaci O Con le Cime Di Rapa)

Submitted by Vinaigrette on Dom, 22/01/2006 - 20:34
Gnocchi Di Polenta Con Gli Olaci (O Con  Spinaci O Con le Cime Di Rapa)

Chi ama la polenta sa che quando ci si impegna nella preparazione è cosa buona prepararne più del necessario.
La parte in eccesso, infatti, si può utilizzare in molti modi.
Uno di questi, davvero originale è la ricetta che vi proponiamo, (libera interpretazione dell'originale di Ateleta- AQ) da realizzare con gli olaci -se avete la fortuna di conoscerli e di averne a disposizione (in questo periodo solo nel congelatore)- altrimenti con gli spinaci comuni o, meglio ancora con le cime di rapa purchè tenere.

Ingredienti
Per 4 persone
350 gr di polenta già cotta
100 gr di farina
una foglia di cipolla
60-80 gr di guanciale
500 gr di olaci
2 cucchiai di pecorino grattugiato
un pezzetto di peperoncino piccante - se gradito
olio e sale q.b.
Preparazione
PREPARAZIONE
Impastate la polenta con la farina (più o meno rispetto alla quantità indicata, a seconda della consistenza della polenta - l'impasto deve essere morbido) e ricavatene degli gnocchi non troppo grossi. Mettete in una padella un pochino di olio extravergine di oliva, l'olio e soffriggete leggermente la foglia di cipolla fatta a striscioline e il guanciale tagliato a pezzetti. Aggiungete gli olaci precedentemente scottati in pochissima acqua bollente. Fate insaporire. In una capace pentola portate a l'acqua a bollore, aggiungete il sale qb e buttate gli gnocchi. Non appena questi vengono a galla ritirateli con una sciumaruola e versateli nella padella con la verdura. Fate saltare delicatamente e cospargete di pecorino grattugiato.

Le immagini della preparazione della ricetta sono disponibili su Flickr: Gnocchi di polenta

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici