Coriandolo (Coriandrum Sativum)

Submitted by Vinaigrette on Lun, 19/09/2005 - 21:30
Argomenti:
boh

Spezia da con confondore con quel piccolo ritaglietto di carta colorata che viene gettato confusamente con molti altri di colore diverso nel periodio di carnevale. Il coriandolo spezia, dunque, conosciuto anche con il nome di "prezzemolo cinese", e che, in ogni caso ha dato il nome ai ritaglietti di cui sopra,appartiene alla stessa famiglia del cumino, dell'aneto, del finocchio e del prezzemolo. Piuttosto in disuso in Italia, è spesso usato nella cucina greca e dei paesi arabi, per insaporire piatti a base di ortaggi, come patate, carciofi, funghi.
Del coriandolo si usano i frutti che nascono in Giugno-Luglio. La raccolta delle ombrelle, recise insieme al loro gambo, deve avvenire al mattino presto quando sono ancora umide di rugiada. Le ombrelle vengono quindi riunite in mazzi ed appese in luoghi ombreggiati, quando sono ben essiccate si battono all'interno di un sacchetto per separare i frutti dai peduncoli che li sostengono. I frutti si conservano poi in recipienti di vetro. I semi si dovrebbero conservare interi poiché la polvere di coriandolo perde aroma molto facilmente.
Il coriandolo insaporisce verdure carne e pesce. I semi macinati costituiscono l'ingrediente principale del curry e del garam masala. Le foglie, in Oriente, sono utilizzate al posto del prezzemolo.

Tag:

Charlotte Degli Amanti

Submitted by Vinaigrette on Dom, 18/09/2005 - 09:57
boh

Piena zeppa di afrodisiaci: cioccolato, noci, caffè, liquore e uova" (IA- Afrodita) Vogliamo sperimentare?

Ingredienti:
4 biscotti savoiardi
2 uova
1 tavoletta di cioccolato fondente (75gr)
2 cuccuiai di noci trite
2 cucchiai di burro
1/2 tazza di caffè nero molto forte
1 cucchiaio di cognac
crema chantilly per guarnire
Preparazione
Spezzetta il cioccolato e fallo sciogliere a bagno maria in una casseruola con 2 cucchiai d'acqua. Aggiungi lo zucchero e il burro. Mescola vogorosamente rompendo i tuorli uno per volta. Fai cuocere 5 minuti e togli dal fuoco. Monta a neve le chiare e uniscile al cioccolato con le noci. Versa piano il caffè, il cognac e i biscotti. Dividi la crema in due coppette larghe e decora il tutto con crema chantilly.
Tag:

Afrodita - Racconti, Ricette E Altri Afrodisiaci

Submitted by Vinaigrette on Dom, 18/09/2005 - 09:19
boh

Cerchiamo tutti di non arrivare, un giorno, a dire con Isabelle Allende

"Mi pento delle diete, dei piatti prelibati rifiutati per vanità, ..."

mentre, ancora con Lei, senza falsi moralismi, si può convenire che non si può "separare l'erotismo dal cibo", che non si vede "nessun buon motivo per farlo" e, al contrario, è bene avere l'"intenzione di continuare a godere di entrambi fino a quando le forze e il buon umore" ce lo consentiranno. Allora coraggio, tutti a preparare "mele stregate", "Insalata delle Odalische", "Charlotte degli amanti", "Ciliegie civettuole" tante ricette piccanti e spiritose condite con le spezie dell'ironia, ma soprattutto tanti consigli pratici. E' proprio un invito alla gioia dietro il grembiule, a inebriarci senza prenderci troppo sul serio. Importante è non scoraggiarsi in caso di iniziali insuccessi, la perseveranza sarà sicuramente e ampiamente ricompensata.

Tag:

Pane Vino E Porcini

Submitted by Vinaigrette on Dom, 18/09/2005 - 08:23
Argomenti:
boh

Un suggerimento per una simpatica gita fuori porta, naturalmente alla scoperta di cibo genuino, ci viene da Il Giornale "Per ben accompagnare il 're' pane, vino e porcini: a tavola la tradizione si fonde col passato spagnolo":

Nella terra protetta dal dio italico Giano, alla scoperta di antichi miti e sapori. Lariano, alle porte di Roma, ci attende per un gustoso week-end a base di porcini, pane e vino. Quella di Lariano è una delle più collaudate sagre dell'hinterland romano e costituisce una buona occasione per godere del fascino e delle bellezze del parco Nazionale dei Castelli Romani e per apprezzare la tipica cucina larianese.
Da numerosi studi archeologici e storiografici, è emerso che proprio sulle alture orientali del monteArtemisio dove attualmente si estende parte del territorio di Lariano, sorgeva la mitica Albalonga, città fondata a Ascanio, figlio di Enea...
Tag:

Budino Con Le Pere

Submitted by Vinaigrette on Gio, 15/09/2005 - 06:28

Al povero contadino al quale tanti ingordi egoisti hanno tenuto costantemente nascosta la bontà delle sue pere unite al cacio, vogliamo svelare una prelibatezza che dovrebbe, ancorchè modestamente, risarcirlo dell'ingiustizia, fino ad ora, subita: il "budino della nonna con... le pere"

Ingredienti (per 4 persone):
1 kg di pere
220 g di semolino
100 ml di latte
130g di zucchero
1/2 bicchiere di Vin Santo (o similare)
110 ml di olio extra vergine di oliva
3 uova
un pizzico di vaniglia
Preparazione
Cuocere in una padella le pere lavate, sbucciate e tagliate grossolanamente, con l'aggiunta due cucchiai di acqua.
Far bollire, per qualche minuto e a fiamma bassa, latte, zucchero, vaniglia, olio e Vin Santo.
Aggiungere, mescolando, il semolino e cuocere per 5 minuti
Togliere il pentolino dal fuoco, aggiungere i tuorli uno alla volta sempre mescolando e, quindi, gli albumi battuti a neve.
A questo punte ungere e infarinare ben bene uno stampo da budino. Versare uno strato di semolino e uno di pere fino a esaurimento degli ingredienti, avendo cura di terminare con uno strato di semolino.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35- 40 minuti, fino a quando non sia ben dorato e croccante.

Ci aspettiamo riconoscente testimonianza di consolazione avvenuta.

Tag:

Contattami

E-Mail Us

Hai ricette o notizie di cucina che vuoi condividere?
Fai una segnalazione!

Commenti Recenti

Cose d'Abruzzo

Seguici